Disoccupazione, un milione di famiglie senza reddito. Risparmiare sulle bollette per arrivare a fine mese

Stando agli ultimi dati Istat, nel 2012 ben 955.000 famiglie in Italia erano senza reddito da lavoro, ovvero con tutti i membri del nucleo familiare disoccupati. Si tratta di un aumento del 32,3% rispetto al 2011. Più della metà di queste famiglie si trova al Sud (51,8%) e il 43,8% hanno figli a carico. Risparmiare sulle bollette è un obbligo per queste famiglie per arrivare a fine mese, mentre aspettano per un’occupazione.

risparmiare sulle bollette

Allarmanti gli ultimi dati Istat: quasi un milione di famiglie in Italia senza lavoro. Nello specifico, si tratta di 234.000 single, 183.000 monogenitore, 74.000 coppie senza figli e 419.000 coppie con figli, cui si devono aggiungere gli altri 45.000 appartenenti ad “altre tipologie”.

Più della metà (51,8%) abitano nelle regioni del Sud, e in totale le famiglie disoccupate sono cresciute del 32,3% rispetto al 2011.

Secondo Adiconsum, si tratta “dell’ultimo dato di un estremo disagio sociale che accentua l’allargamento della forbice tra chi ha grandi redditi e chi non raggiunge la seconda settimana del mese con il proprio reddito”.

Il presidente Adiconsum Giordano ha ricordato che questi dati si aggiungono ad altri altrettanto devastanti: “un milione di posti di lavoro persi nel 2012, una famiglia su 6 che vive al di sotto della soglia di povertà, 265 milioni di ore di cassa integrazione nei primi tre mesi del 2013, un reddito medio lordo degli italiani che non raggiunge neanche i ventimila euro (19.655 euro), 10 milioni di italiani che non pagano un euro di Irpef, 7,4 milioni di pensionati che hanno un reddito inferiore a 1.000 euro di cui il 13,3% ha una pensione meno di 500 euro”.

Risparmiare sulle bollette per arrivare a fine mese

Queste migliaia di famiglie hanno la necessità di risparmiare in ogni modo possibile per arrivare a fine mese, in attesa di un’occupazione. Per questo motivo, SosTariffe.it propone una serie di consigli per risparmiare sulle bollette utilizzando i comparatori di tariffe energia elettrica, gas, ADSL, telefonia mobile, o il conto corrente.

Tariffe Energia Elettrica e/o Gas

Nel settore dell’energia elettrica e/o gas, attivando una tariffa del Mercato Libero si può risparmiare fino al 10% della spesa annua. Si tratta di un risparmio che può raggiungere i 150-160 euro all’anno rispetto la tariffa a Maggior Tutela.

Si può anche attivare una tariffa bioraria, le quali, spostando almeno il 66% dei consumi verso le ore agevolate, vi consentiranno di risparmiare fino a 40 euro all’anno.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Telefonia Mobile

Nell’ambito della telefonia mobile, SosTariffe.it ha dimostrato che la portabilità del numero ad altro operatore consente di approfittare delle offerte riservate ai nuovi clienti, con un risparmio che può superare il 30% mensile.

Tariffe ADSL

Per quanto riguarda l’ADSL, SosTariffe.it ha pubblicato un osservatorio nel quale è stato dimostrato che cambiando operatore ADSL la spesa annua può ridursi perfino di 400 euro all’anno, approfittando le offerte per i nuovi clienti. Leggi l’osservatorio per saperne di più.

Confronta Tariffe ADSL

Conti correnti e Conti Deposito

In materia di conti di deposito, SosTariffe.it ha individuato le banche con cui non si paga l’imposta di bollo.

Anche in materia di conti correnti ci sono stati rincari, sempre tramite l’aumento dell’imposta di bollo. Sul nostro portale potete individuare molto facilmente i conti correnti a zero spese e senza bollo, utilizzando i filtri disponibili a sinistra nella pagina del comparatore.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: