Disdetta Premium

Se sei titolare di un abbonamento Mediaset Premium ma vorresti annullare il tuo contratto per la pay TV segui queste indicazioni. Devi fare attenzione alla data di scadenza del tuo contratto e ad eventuali sconti e offerte a cui hai aderito.

Come disdire il proprio contratto senza intercorrere in penali

Ci sono due strade da seguire secondo quello che è il momento in cui vuoi chiedere la disdetta.

  1. Vuoi effettuare la disdetta Mediaset Premium prima della scadenza naturale del contratto
  2. Vuoi effettuare la disdetta Mediaset Premium e il tuo contratto per la pay TV sta per giungere a scadenza naturale (12 mesi).

La prima cosa da fare è controllare la data di conclusione del contratto: in tutti i casi, infatti, il contratto si rinnova tacitamente di anno in anno e per fermare il rinnovo si deve inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno almeno un mese prima della data di scadenza.

  1. Nel primo caso il modulo da compilare si chiama “Recesso da Mediaset Premium a oltre 10 giorni dalla stipulazione e Mediaset addebiterà un ulteriore mese di abbonamento e una penale di 8,4€.
  2. Nel secondo caso il modulo si chiama “Disdetta Mediaset con contratto in scadenza”. Il consiglio è di inviare sempre la raccomandata con ricevuta di ritorno: fa fede, infatti, la data di ricezione da parte di Mediaset della vostra raccomandata.

Attenzione: se avete fruito di eventuali sconti che prevedevano una durata minima di contratto, dovrete restituirli. Per sapere esattamente quanto sarà l’ammontare della penale, potete chiamare il Call Center di Mediaset Premium al 199.309.309. Il servizio non è gratuito.

Confronta le offerte di Sky »

Se hai sottoscritto un abbonamento Premium da meno di 10 giorni lavorativi, puoi avvalerti del diritto di recesso previsto dalla legge e liberarti da qualsiasi obbligo contrattuale senza pagare penali.

Per essere presa in considerazione, la richiesta di disdetta dell’abbonamento deve essere inoltrata a Mediaset almeno 30 giorni prima della scadenza naturale del contratto. Annullando l’abbonamento prima che scatti il rinnovo annuale automatico non si va incontro al pagamento di alcuna penale.

In caso di problemi con fornitori di servizi di telecomunicazione elettronica non si può ricorrere immediatamente al giudice di pace o in tribunale. Quindi, se né la telefonata al call center, né il fax, né la raccomandata di messa in mora sortiscono effetto, occorre prima rivolgersi al Corecom regionale o altro organismo non giurisdizionale per una conciliazione obbligatoria. 

 

Commenti Facebook: