Diritto all’oblio, boom di richieste a Google

Dopo la recente decisione della Corte di Giustizia Europea di ammettere la possibilità che gli utenti richiedano ai motori di ricerca di rimuovere alcuni risultati nei quali figura il proprio nome, e l’ancor più recente apertura di Google in proposito, la società americana avrebbe ricevuto migliaia di istanze finalizzate a garantire il proprio oblio virtuale.

Oltre 40 mila richieste di cancellazione in 4 giorni
Oltre 40 mila richieste di cancellazione in 4 giorni

Secondo quanto afferma il Financial Times, riportando diverse voci vicine alla società, in soli quattro giorni l’azienda di Mountain View, titolare del più noto motore di ricerca del mondo, avrebbe ricevuto oltre 41 mila domande di cittadini che hanno presentato la specifica richiesta finalizzata a vedere rimossi i risultati di ricerca nel web sul proprio conto.

Scopri Offerte ADSL

Il flusso di istanze ha preso il via pochi istanti dopo che il motore di ricerca ha predisposto il form online per richiedere la cancellazione, ed è proseguito con identico ritmo nei giorni successivi, con percentuali particolarmente rilevanti dall’Europa occidentale e, in particolar modo, da Germania e Regno Unito.

Durante la valutazione della richiesta stabiliremo se i risultati includono informazioni obsolete sull’utente e se le informazioni sono di interesse pubblico, ad esempio se riguardano frodi finanziarie, negligenza professionale, condanne penali o la condotta pubblica di funzionari statali” – affermava la scorsa settimana il documento messo online da Google. Considerando che la verifica della congruità delle istanze avverrà “manualmente”, per mezzo di uno staff incaricato, rimane da comprendere quali saranno i tempi utili per smaltire le decine di migliaia di richieste già inoltrate.

Per avere maggiori informazioni sulle migliori offerte ADSL, non vi rimane che consultare il nostro comparatore gratuito, in grado di aiutarvi – in pochi istanti – a individuare la tariffa più adatta alle vostre esigenze.

Commenti Facebook: