Direttiva europea assicurazioni 2015: le novità dall’UE

Il suo nome è “Insurance Distribution Directive” (IDD). Si tratta della nuova direttiva europea assicurazioni 2015, intervento con il quale l’UE intende rendere i consumatori più consapevoli sui contratti di polizza. I principi cardine, cui gli Stati europei dovranno attenersi nell’attuare le indicazioni europee, sono chiarezza e trasparenza. In realtà, la direttiva è rivolta direttamente alle imprese assicurative. Ecco le novità in arrivo.

Trasparenza e chiarezza nei contratti di polizza. L'Unione Europea stringe sulla tutela dei consumatori

Più trasparenza e maggiore chiarezza nella vendita di assicurazioni al pubblico. Sono queste le indicazioni generali contenute nella direttiva europea assicurazioni 2015, denominata “Insurance Distribution Directive”. Per tutelare i consumatori, nei confronti di pratiche commerciali scorrette, occorre adottare documenti informativi approfonditi, ma comprensibili, possibilmente standardizzati. E’ evidente che alcuni accadimenti hanno portato l’Ue a rivedere la normativa in tema di contratti di polizza.

Un caso esemplare di mancata trasparenza nei confronti dei consumatori, da parte delle compagnie assicurative, si è verificato proprio in Italia, con il famoso pacchetto “Rc auto gratis per un anno” all’acquisto di una vettura. L’Ivass, Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, ha prima evidenziato, e poi posto rimedio ai danni provocati dalla pubblicità ingannevole. La formula infatti, poco chiara al pubblico, aveva come conseguenza la perdita della classe di merito e dei benefici acquisiti con la Legge Bersani.

In realtà, anche quando si cerca di risparmiare sullRc auto, magari attraverso l’acquisto di assicurazioni online, la prima regola è leggere attentamente le condizioni contrattuali, le esclusioni e le inclusioni. La nuova direttiva europea assicurazioni vuole intervenire proprio su questi punti: i contratti di polizza devono essere chiari e comprensibili. La chiarezza, secondo il testo della direttiva, deve riguardare in primo luogo il costo del prodotto offerto.
Confronta preventivi RC auto
Sempre riguardo ai contratti di polizza, soprattutto assicurazioni non-vita, l’UE chiede la realizzazione di un documento informativo semplice e standard. Tra le specificazioni, vi è quella che riguarda proprio l’assicurazione Rc auto ed Rc moto. All’acquisto di una nuova auto o di una nuova moto ad esempio, dovrà risultare chiaro al consumatore se l’Rca e compresa o meno, e in particolar modo, la possibilità di acquistarla separatamente.

Con SosTariffe.it, puoi scovare l’offerta più economica sia per assicurazioni auto che per assicurazioni moto, basta confrontare ora i preventivi online. Non perdere l’occasione, e blocca il prezzo più basso!
Confronta preventivi RC moto

Commenti Facebook: