Diminuisce l’utilizzo di combustibili fossili in Italia

L’Italia continua nel suo processo di riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera. Ad evidenziarlo sono i risultati dello studio della Fondazione per lo sviluppo sostenibile racchiusi nel rapporto “Dossier clima 2014” diffuso a pochi giorni dall’arrivo dell’anniversario del protocollo di Kyoto.

Dossier clima 2014
Incoraggianti notizie per l'Italia dal Dossier clima 2014

Secondo quanto si evince dai dati presentati dalla fondazione guidata dall’ex ministro dell’Ambiente Edo Ronchi, dopo aver centrato l’obiettivo di ridurre le emissioni nel 2012, con un calo del -7.8% rispetto al 1990, l’Italia ha fatto registrare un ulteriore calo del 6% nel 2013. Le ragioni di questo calo sono essenzialmente tre: la crescita delle fonti di energia rinnovabile, la crescente crisi economica che ha colpito i consumi ed una maggiore attenzione al risparmio energetico.

Questi cali hanno generato una significativa diminuzione dei combustibili fossili con il petrolio che fa registrare un -5%, il gas naturale un -6% ed il carbone il 14%.

La decrescita dei combustibili fossili e delle emissioni di CO2 non si accompagna però a minori costi dell’energia. Il nostro comparatore può essere un ottimo strumento per valutare le migliori offerte dell’energia presenti sul mercato attualmente.

Confronta le offerte dell’energia elettrica

Il mercato dell’energia, nonostante stia diventando sempre più verde, deve fare i conti con un gran numero di questioni esterne che ne influenzano l’andamento e, con esso, i costi dell’energia.

Commenti Facebook: