Differenza fra Rca e garanzie accessorie

Guai a fare confusione con le polizze assicurative. Chi ha un mezzo deve solo garantirsi con la Rc auto (responsabilità civile autoveicoli terrestri): è il contratto di assicurazione che garantisce il conducente nonché – se persona diversa – il proprietario del mezzo contro il rischio di dover risarcire a terzi i danni provocati dalla circolazione del veicolo.

Polizze, fate bene i conti

Una sola polizza

Voi avete diritto a che le Assicurazioni vi rilascino un preventivo Rc auto. E le Compagnie hanno l’obbligo di rilasciare un preventivo Rc auto. Una regola semplicissima.

Talvolta elusa con un trucco di questo tipo: alcune Assicurazioni, specie al Sud, propongono tariffe stellari. Così l’obbligo di dare un preventivo viene soddisfatto. Ma nella sostanza, l’automobilista rifiuta e resta a bocca asciutta.

Le polizze in più

Invece, le garanzie accessorie sono coperture assicurative, non obbligatorie (né per voi né per le Assicurazioni), che è possibile aggiungere al momento della sottoscrizione della polizza Rc auto: furto, incendio, cristalli, assistenza e atti vandalici sono le più comuni.

In questo modo è possibile assicurare anche la propria persona (in qualità di proprietario e/o di conducente) e il veicolo dai danni per i quali la polizza Rc auto non opera.

Insomma, si mette un “ombrello” prezioso sull’auto, ma anche sulla propria persona.

Ogni garanzia accessoria copre l’assicurato dai danni causati o subiti in determinate situazioni. In particolare, la garanzia furto copre i danni al veicolo dell’assicurato derivanti dasottrazione, danneggiamento e distruzione di sue parti a seguito di furto (totale o parziale) o rapina. Tutto questo vale anche se c’è solo il tentativo da parte dei malintenzionati.

Mentre la garanzia incendio copre i danni al veicolo derivanti dal fuoco sviluppatosi sia per agenti esterni, compreso il fulmine e lo scoppio del carburante, sia per fenomeni interni, quali il corto circuito dell’impianto elettrico o il surriscaldamento del motore. Comunque, è tutto scritto nel contratto: non ci possono essere equivoci.

Confronta assicurazioni auto 

Commenti Facebook: