Decreto Cura Italia e Assicurazioni: polizze valide anche un mese dopo la scadenza

Il Decreto Cura Italia, che racchiude le misure economiche e fiscali messe a punto dal Governo per gestire questo complicatissimo periodo di emergenza legato alla pandemia di Coronavirus in Italia, include anche alcune importanti novità per il settore dei motori ed, in particolare, per quanto riguarda le assicurazioni. Come stabilisce il decreto, infatti, le polizze auto e moto saranno valide anche dopo un mese di scadenza. Il provvedimento, infatti, va a raddoppiare la durata del periodo di tolleranza. Ecco tutti i dettagli.

Il periodo di tolleranza per le assicurazioni auto e moto raddoppia

Importanti novità in arrivo dal Decreto Cura Italia per il settore assicurativo ed, in particolare, per quanto riguarda le assicurazioni auto e moto. Il nuovo decreto, che contiene una lunga serie di misure mirate alla gestione di questo complicato periodo di emergenza legato alla pandemia di Coronavirus nel nostro Paese, va ad allungare il periodo di tolleranza che le compagnie assicurative devono applicare alla scadenza della polizza.

Durante il periodo di tolleranza, anche se la polizza assicurativa è scaduta, resta valida la copertura assicurativa attivata. Con il decreto, tale periodo viene raddoppiato permettendo così agli automobilisti ed ai motociclisti italiani di poter gestire con più la fase di attivazione di una nuova copertura RC per il proprio veicolo durante questo periodo molto difficile per tutti nel nostro Paese. Le misure introdotte dal Decreto Cura Italia sono attive da subito.

Ecco tutti i dettagli relativi alle novità introdotte per assicurazioni auto e moto dal Decreto Cura Italia.

Raddoppia il periodo di tolleranza per le assicurazioni

Con il nuovo provvedimento governativo, il periodo di tolleranza per le assicurazioni raddoppia. Di conseguenza, la copertura assicurativa attivata per un determinato veicolo resterà valida anche per un mese dopo la data di scadenza. Tutte le compagnie assicurative saranno, quindi, tenute a rispettare questo decreto garantendo le dovute tutele ai loro clienti per un periodo di tolleranza che sarà il doppio rispetto a quello normalmente previsto dalla normativa vigente.

Di solito, infatti, il periodo di tolleranza delle assicurazioni auto e moto ha una durata standard di 14 giorni. Durante tale periodo, è possibile continuare a circolare anche se l’assicurazione è scaduta ed, in caso di incidente, il veicolo sarà comunque protetto dalle tutele garantite dall’assicurazione. Automobilisti e motociclisti avranno così più tempo a disposizione per rinnovare la copertura RC per il proprio veicolo. Ricordiamo che senza una copertura RC attiva non è possibile circolare e sostare con il veicolo su strade pubbliche o aperte al pubblico (il veicolo non assicurato va custodito in un box privato).

Ecco quanto si può leggere all’interno del Decreto Cura Italia per quanto riguarda l’estensione del periodo di tolleranza per le polizze RC: “l’impresa di assicurazione è tenuta a mantenere operante la garanzia prestata con il contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza, è prorogato di ulteriori quindici giorni”. Grazie a questo provvedimento, ribadiamo, il periodo di tolleranza raddoppia e durerà per un mese oltre alla data di scadenza effettiva della polizza.

Resta confermato, inoltre, l’obbligo per le compagnie assicurative di avvisare il proprio cliente della scadenza della polizza con almeno 30 giorni d’anticipo rispetto alla data di scadenza del contratto. Dopo tale data, grazie al periodo di tolleranza, si potrà contare su di un altro mese di coperture invece che sui canonici 15 giorni di tolleranza. Gli automobilisti possono ottenere maggiori informazioni sull’estensione del periodo di tolleranza contattando la propria compagnia.

L’estensione del periodo di tolleranza non è a tempo indeterminato. La misura introdotta dal Governo che va a raddoppiare la validità di tale periodo, infatti, è valida solo per i prossimi mesi. L’estensione della validità della copertura assicurativa, grazie al raddoppio della durata della tolleranza, sarà valida esclusivamente sino al prossimo 31 luglio 2020. A partire dal mese di agosto successivo, quindi, si tornerà alle tempistiche tradizionali.

Le polizze che scadono entro luglio potranno beneficiare di un periodo di tolleranza raddoppiato mentre le polizze che scadono ad agosto dovranno seguire le tempistiche tradizionali. Chi deve rinnovare in questi giorni la propria assicurazione potrà beneficiare di quest’estensione della tolleranza per individuare una nuova polizza. Per velocizzare ulteriormente la scelta dell’assicurazione sarà possibile affidarsi all’attivazione online.

Come scegliere ed attivare l’assicurazione da casa

La scelta di raddoppiare il periodo di tolleranza è legata alla difficile situazione che si sta vivendo in Italia ed alla limitazione dei movimenti, oltre che alla chiusura della maggior parte delle attività lavorative non essenziali. Con l’estensione della tolleranza sulle assicurazioni si avrà più tempo per scegliere la soluzioni più adatta alle proprie esigenze.

E’ importante sottolineare, in ogni caso, che è possibile scegliere ed attivare l’assicurazione auto o moto direttamente da casa. Affidandosi alla comparazione online dei preventivi (calcolati utilizzando i propri dati anagrafici e assicurativi) si potrà facilmente individuare la migliore polizza per il proprio veicolo scegliendo tra le proposte delle principali compagnie assicurative attive in Italia. Dopo aver scelto la polizza più adatta alle proprie esigenze, basterà procedere con l’attivazione online, direttamente da casa.

Per individuare la migliore assicurazione per le proprie esigenze è possibile utilizzare il comparatore di SOStariffe.it, accessibile cliccando sul box qui di sotto, che, in modo gratuito e senza alcun impegno per l’utente, permette di confrontare le migliori polizze auto e moto effettuando un calcolo dei preventivi con i dati inseriti dall’utente stesso.
Confronta i preventivi e e attiva online l’assicurazione

Per determinare i preventivi direttamente online è sufficiente inserire i dati anagrafici del proprietario del veicolo, i dati del veicolo da assicurare e i dati relativi all’assicurazione. In pochi secondi, il sistema effettuare un calcolo dei vari preventivi permettendo all’utente di poter individuare in pochi secondi la soluzione più adatta alle proprie esigenze che permetterà di ottenere un risparmio significativo sui costi assicurativi.

Affidandosi all’attivazione online della polizza auto e  della polizza moto è possibile individuare la soluzione più vantaggiosa per le proprie esigenze e ottenere un notevole risparmio sui costi assicurativi. Grazie all’eliminazione degli intermediari ed alla più rapida gestione della pratica, i costi assicurativi saranno sensibilmente più bassi e sarà possibile ottenere un risparmio significativo sulla copertura assicurativa per il proprio veicolo. In questo modo, si potrà anche abbinare qualche garanzia accessoria in più all’assicurazione per massimizzare le tutele.

Le altre novità per auto e moto del Decreto Cura Italia

Il Decreto Cura Italia introduce una lunga serie di novità per quanto riguarda il settore auto e moto con provvedimenti che mirano a semplificare tutti gli aspetti amministrativi e burocratici in questo complicatissimo periodo di emergenza legato alla pandemia di Coronavirus. Le novità riguardano le scadenze principali del settore come le patenti, la revisione e il foglio rosa ma anche le multe.

Per le patenti di guida scadute o in scadenza successivamente alla data del 17 marzo, infatti, viene automaticamente attivata una proroga nella data di scadenza. La validità delle patenti di guida in questione è, quindi, estesa al 31 agosto 2020 con automobilisti e motociclisti che avranno così più tempo per effettuare il rinnovo. Per quanto riguarda il permesso di guida provvisorio, invece, viene prorogato sino al 30 giugno 2020 per gli utenti in tutti i casi in cui la commissione medica locale non abbia potuto riunirsi nelle date fissate a causa dell’emergenza in corso di questo periodo in tutto il Paese.

Tra le novità del Decreto Cura Italia c’è anche un’importante novità per quanto riguarda la revisione auto. Tutti i veicoli che dovranno essere sottoposti ad una revisione periodica entro il prossimo 31 luglio 2020 potranno continuare a circolare anche dopo la scadenza della revisione. La proroga introdotta dal decreto, infatti, autorizza la circolazione dei veicoli con revisione scaduta sino al 31 ottobre 2020. Ci sarà, quindi, decisamente più tempo per poter effettuare il periodo intervento di revisione auto che va eseguito, normalmente, entro tempistiche precise per poter continuare a circolare.

Da notare anche l’estensione sino al 31 ottobre 2020 per quanto riguarda l’autorizzazione alla circolazione dei veicoli che entro il 31 luglio devono essere sottoposti al collaudo presso gli uffici della Motorizzazione Civile. Gli esami di guida, inoltre, potranno essere eseguiti oltre il normale termine di sei mesi dalla presentazione della domanda, senza alcuna necessità di presentare un’ulteriore richiesta. Tale proroga vale sino al 30 giugno 2020. Da notare, inoltre, che il foglio rosa con scadenza compresa tra l’1 febbraio e il 30 aprile 2020 viene prorogato automaticamente sino al 30 giugno 2020.

A partire dal 10 marzo e sino al prossimo 3 aprile vengono, inoltre, sospese in tutto il Paese le varie scadenze di 60 giorni per il pagamento delle multe e le scadenze di 30 giorni per i ricorsi da presentare al giudice di pace. Tutti i termini di scadenza riprenderanno a partire dal successivo 4 aprile e seguiranno le normali tempistiche previste dalla normativa.

Commenti Facebook: