Decolla in Italia il “mobile digital payment”

Secondo i dati pubblicati dall’Osservatorio Mobile payment & commerce del Politecnico di Milano, le nuove forme di pagamento digitale hanno segnato un boom lo scorso anno. La crescita generale del numero di transazioni eseguite con pagamento digitale (comprese carte di credito) è stata del 3,6%, toccando quota 146 miliardi, nonostante la riduzione dei consumi.

Pagamenti via smartphone cresciuti del 55%.

Si tratterebbe comunque solo di una prima fase, mentre la vera esplosione dei mobile payment deve ancora avvenire.
Anche in pagamenti con carta di credito sono cresciuti nel 2014, segnando +1,6% (da 126 a 128 miliardi complessivi).
I “new digital payment” (ossia eCommerce, ePayment, Mobile Payment & Commerce a distanza e in prossimità, mobile POS e Contactless Payment) sono cresciuti del 20%, passando da 15 a 18 miliardi di euro.

In particolare sono stati i pagamenti tramite smartphone a decollare, crescendo del 55%. Il volume d’affari transato ammonta a circa 2 miliardi di euro e potrebbe presto più che raddoppiare. Nel 2017 si prevede che possa raggiungere una cifra compresa tra 4 e 5 miliardi di euro.
Confronta le migliori carte di credito
Sarebbe stato decisivo per questa incredibile crescita, secondo l’Osservatorio, il boom del mobile commerce e del pagamento di bollettini e biglietti (di viaggio, di car sharing, di sosta, ecc..) tramite smartphone.

Secondo lo studio, inoltre, il lancio sul mercato delle nuove forme di pagamento digitale sta abituando gli italiani (tradizionalmente affezionati al contante) all’utilizzo delle carte di credito.

“Gli italiani – ha dichiarato Alessandro Perego, responsabile scientifico dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce – non hanno ancora rinunciato al contante, ma i pagamenti digitali innovativi (New Digital Payment) li stanno progressivamente abituando a utilizzare la carta di credito con maggiore frequenza e per beni di piccolo importo, soprattutto tramite acquisti e pagamenti via cellulare”.

“Tuttavia – continua – è possibile fare qualcosa in più e ci attendiamo una crescita media, tra il 2015 e il 2017, pari al 7% annuo, che porterà questo mercato a raggiungerei 176 miliardi di euro. Per agevolare questa crescita occorrono sia un intervento normativo che proponga incentivi e diffonda conoscenza, sia l’impegno, da parte del mondo dell’offerta, a puntare sui New Digital Payment”.

In base alle conclusioni tratte dai risultati dell’Osservatorio, questa crescita è dovuta in buona parte alla comodità dell’utilizzo dello smartphone come strumento di pagamento. Non a caso è il Mobile Payment & Commerce di beni e servizi ad avere registrato la crescita maggiore nel 2014, con un +55% e oltre i 2 miliardi di euro di transazioni.
Confronta le migliori offerte Internet Mobile
“Gli italiani – ha commentato Valeria Portale, responsabile della ricerca dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce – non vedono più il Mobile solo come un canale per gli acquisti in mobilità, ma sempre più come uno strumento comodo anche per gli acquisti e i pagamenti più tradizionali”.

Commenti Facebook: