Ddl Concorrenza nel dettaglio: cosa prevede la Riforma Rc auto

La Riforma Rc auto è sulla bocca di tutti soprattutto per gli sconti garantiti a chi utilizzerà la scatola nera, e per quelli relativi all’introduzione del risarcimento in forma specifica presso officine convenzionate con le compagnie. Le modifiche al Codice della Assicurazioni però non sono finite qui: sul tagliando assicurativo verrà inserito un codice a barre, inoltre, ci sono novità sulla rilevazione delle sanzioni per gli evasori. Ecco tutti i dettagli.

QRCode sul tagliando assicurativo. Cambiano le modalità di sanzione per chi evade le assicurazioni

Recentemente con il Ddl Concorrenza il Governo Renzi ha approvato la Riforma Rc auto di modifica al Codice delle Assicurazioni. Gli automobilisti però hanno numerosi dubbi sul contenuto delle nuove norme, in particolare sulle novità, che parallelamente alla riforma, riguardano il passaggio da tagliando assicurativo cartaceo a tagliando assicurativo elettronico.

Ecco dunque riassunti gli aspetti principali della riforma:

  • le assicurazioni saranno obbligate a scontare l’Rc auto per gli automobilisti che acconsentiranno all’installazione di una scatola nera sulla vettura, strumento in grado di registrare le modalità dei sinistri e il comportamento del conducente alla guida nel momento dell’urto. Sull’utilizzo della scatola nera sono state sollevate contestazioni per motivi di privacy, in questo momento attenuatesi in quanto il dispositivo si azionerebbe solo al momento dell’incidente;
  • con la Riforma Rc auto le assicurazioni praticheranno ulteriori sconti per il passaggio dal risarcimento per equivalente al risarcimento in forma specifica, ovvero alla riparazioni presso officine convenzionate con le compagnie assicurative. Questo aspetto delle modifiche è stato ed è tutt’ora oggetto di contestazioni da parte dei carrozzieri italiani, i quali intravedono nella norma favoritismi per le assicurazioni e la lesione del diritto di scelta del consumatore.

Confronta preventivi RC auto

  • parallelamente alla Riforma Rc auto, dal 1° aprile il tagliando assicurativo cartaceo sarà sostituito con quello elettronico, dotato di codice a barre  (QRCode) attraverso il quale le autorità potranno collegarsi con una banca dati e verificare la validità dell’assicurazione, i pagamenti o l’eventuale contraffazione. Con l’introduzione del tagliando elettronico anche le modalità di comunicazione tra assicurazione e clienti cambieranno: gli assicurati riceveranno infatti tutta la documentazione contrattuale tramite casella postale email;
  • da oggi il Ministero avrà l’obbligo di inserire i veicoli di cui sia stata accertata l’irregolarità dell’assicurazione in un database aperto al pubblico, e sparirà l’obbligo di notifica delle irregolarità. Ciò significa che sarò premura degli automobilisti verificare la propria posizione assicurativa ed eventualmente regolarizzarla.
  • aumenteranno i dispositivi di sorveglianza digitale sulla validità dell’Rc auto. Gli autovelox saranno dotati di funzioni di controllo non solo sul superamento dei limiti di velocità, ma anche sul pagamento delle assicurazioni, al pari dei già noti Targa System.

Confronta preventivi RC moto

Commenti Facebook: