Danni al veicolo trasportato su nave: le accortezze per l’estate 2014

L’estate è arrivata ed è tempo di partenze. Chi sceglie come meta le isole spesso intende portare al suo seguito un veicolo, la propria auto, la moto o perché no, un camper. Il trasporto del veicolo su traghetto necessita però di alcune tutele al fine di evitare eventuali danni e rovinarsi la vacanza. Dotarsi di una assicurazione onnicomprensiva è il modo migliore per evitare spiacevoli sorprese.

Assicurarsi una partenza serena

Trasportare il proprio veicolo su navi, navi da crociera e traghetti è all’ordine del giorno per chi sceglie come destinazione per l’estate 2014 mete come Sicilia, Sardegna e Grecia. Questi luoghi da sogno non possono di certo essere visitati a piedi: per godere al meglio delle loro bellezze naturalistiche è necessario fare un tour su quattro o due ruote. Le preoccupazioni che possono assalire gli automobilisti o i centauri sono di vario genere: danneggiamenti all’auto o alla moto derivanti dalla collisione durante il trasporto con altri veicoli, incendio nei garage o atti vandalici.

Assicurare il proprio mezzo è doveroso in certi casi e stipulare una polizza assicurativa conveniente vi farà stare più tranquilli. Dalla classica RC auto o moto disponibile a prezzi vantaggiosi presso le compagnie assicurative online, fino alle ben più specifiche polizze messe a disposizione dalle stesse compagnie di navigazione: sono differenti le tipologie di tutela e non resta che scegliere quella più adatta alla nostre esigenze di viaggio, magari in pochi click attraverso un comparatore di preventivi per RC auto.

Cosa comprende la polizza offerta dalla compagnia di navigazione

Se non avrete optato per una polizza online, alla prenotazione del vostro biglietto non dimenticate di spuntare la casella “assicurazione”.  Solitamente il prezzo aggiuntivo per assicurare il vostro veicolo è davvero irrisorio. Queste polizze, offrono solitamente l’assistenza di una centrale operativa 24 ore su 24 e la fornitura di un veicolo sostitutivo in caso di danno, guasto, incidente o furto, il rimborso delle spese di albergo a seguito di guasto o incidente al proprio veicolo.

Il risarcimento del danno da parte della Compagnia di Navigazione

La normativa applicabile alle navi ed ai traghetti è quella contenuta nel Codice della Navigazione, mentre per quanto riguarda le navi da crociera saranno applicabili le disposizioni del Codice del Consumo. Da tenere in considerazione è il fatto che, ai sensi del Codice della Navigazione trovano applicazione prioritaria le condizioni di trasporto previste dalla compagnia di navigazione e che disciplinano le modalità di viaggio (è doveroso quindi prenderne visione prima di imbarcarsi).

Il trasporto del veicolo invece, è regolato dalle norme sul “trasporto di cose”, ed in caso di perdita, danneggiamento, di ritardo nella riconsegna, la compagnia di navigazione è responsabile – salvo cause ad essa non imputabili e non determinate da sua responsabilità o dai suoi dipendenti – per il risarcimento del danno.  Se il danno però, non si è prodotto a causa della collisione con altri veicoli per incuria del personale della compagnia, ma per cause come pericolo in mare, incendio non imputabile alla compagnia etc etc…sarà l’assicurato a dover provare la responsabilità del vettore.

In generale quindi, la compagnia di navigazione è sempre responsabile per i danni al passeggero o al suo veicolo verificati durante il viaggio: dall’imbarco allo sbarco.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: