Dal 2016 in vigore una tassa per circolare strade tedesche

Dal 2016 gli automobilisti stranieri dovranno pagare una tassa per circolare sulle strade tedesche. Le auto con targa straniera in ingresso in Germania saranno obbligate a munirsi di un apposito adesivo da incollare sul parabrezza comprovante l’avvenuto pagamento dell’imposta. Tra contestazioni ed opinioni favorevoli alla misura legislativa, la Germania si prepara ad introdurre la nuova tassa di circolazione.

Il Governo Merkel introduce il pedaggio per le auto straniere. Il provvedimento è al vaglio della Commissione Europea

Da una parte c’è il favore degli automobilisti tedeschi, che si vederanno rimborsare l’imposta con uno sconto sul bollo, dall’altra c’è la protesta delle associazioni in favore dei consumatori e degli automobilisti stranieri che transitano frequentemente sulle strade tedesche. Le lobby degli automobilisti sono insorte specialmente in Austria, paese che segnala un traffico verso la Germania molto intenso.

La misura messa a punto dal Ministro dei Trasporti tedesco Alexander Dobrindt scatterà dal 2016 e si qualifica come il secondo provvedimento – dopo il salario minimo – di cui il Governo Merkel si prende il merito pur avendolo contestato in campagna elettorale.

La tassa di circolazione è stata accettata dai cittadini tedeschi grazie all’escamotage del rimborso sul bollo auto, ma è ora al vaglio della Commissione Europea in quanto tacciata di essere contraria alla normativa comunitaria per discriminazione nei confronti degli automobilisti stranieri.

L’importo del pedaggio dipenderà dalla durata del transito: 10 Euro per dieci giorni, 20 Euro per due mesi e 100 Euro per un anno. Non basta per gli automobilisti il peso del costo per l’assicurazione auto; per chi transita frequentemente sulle strade tedesche la nuova imposta graverà e non poco.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: