Dagli spinaci un nuovo impulso alle eco-energie

Una nuova frontiera delle eco-energie potrebbe presto essere garantita dagli spinaci o, almeno, da una proteina fotosintetica che è contenuta nelle foglie di questa apprezzata verdura.

Dagli spinaci nuove frontiere delle eco-energie
Dagli spinaci nuove frontiere delle eco-energie

A fare la scoperta sono stati gli analisti che operano nei laboratori della Vanderbilt Univeristy, dove un team di ricercatori è riuscito a creare in laboratorio alcune cellule solari bioibride, molto più poteti rispetto a quelle utilizzate attualmente. Il merito è della proteina fotosintetica contenuta nelle foglie di spinaci, una molecola che unita al già noto materiale conduttivo dei pannelli, converte la luce del sole in energia pulita con il 100% di efficienza.

Scopri le migliori offerte Energia»

In altre parole, gli analisti dei laboratori della Vanderbilt sono riusciti a ricreare artificialmente quanto in natura avviene ogni giorno attraverso il meccanismo della fotosintesi, e ipotizzare di poter applicare questo nuovo procedimento alla produzione di energia elettrica pulita.

Con le ultime innovazioni di studio, i ricercatori sono riusciti a superare i problemi più comuni, come il deterioramento delle celle e la loro scarsa capacità di produrre energia elettrica. La nuova tecnologia è invece in grado di arginare tali ostacoli, pur essendo lontana dal poter competere con quella tradizionale: la strada è però ben avviata, e presto potrebbe condurre a nuovi e inaspettati sviluppi.

Commenti Facebook: