di

Da Telecom a Vodafone Casa: le offerte cambio operatore di agosto 2020

Cambiare operatore ad agosto 2020 e passare a Vodafone conviene: l’operatore infatti include tanti vantaggi pensati soprattutto per chi si vuole dedicare alla televisione streaming, magari approfittando delle vacanze e del maggior tempo libero. In più, c’è sempre anche la chiavetta da 30 GB per Internet mobile. Vediamo le offerte nel dettaglio e le procedure da seguire per chi vuole cambiare, da Telecom a Vodafone casa.

Da Telecom a Vodafone Casa: le offerte cambio operatore di agosto 2020

Quali offerte scegliere con Vodafone

Ad agosto 2020, Vodafone offre le seguenti proposte Internet Casa per chi vuole scegliere l’operatore rosso per le sue necessità in materia di telefonate e di connessione a Internet:

  • Fibra: connessione a Internet fino a 1 Gigabit in FTTH (o fino a 100/200 Mbit/s con FTTC o 20 Mbit/s con ADSL), servizio Vodafone Ready con modem e assistenza inclusi, modem con Wi-Fi optimizer, SIM dati con 30 giga al mese per navigare da tablet, smartphone e chiavetta, Vodafone TV (con i costi di attivazione inclusi, invece di costare 2 euro al mese per 48 mesi), 6 mesi di Amazon Prime Video; 27,90 euro al mese
  • Fibra + mobile: connessione come offerte Fibra, Vodafone Ready, modem con Wi-Fi optimizer, SIM dati con 30 giga al mese, Vodafone TV, 6 mesi di Amazon Prime Video, SIM per telefonia mobile (con minuti, SMS e giga illimitati a 10 Megabit/s) il tutto a 39,90 euro al mese
  • Fibra + tv: come il piano Fibra ma con pacchetti aggiuntivi mensili da 10 euro (Vodafone TV Intrattenimento e NOW TV Entertainment), 20 euro al mese invece di 30 (Vodafone TV Sport e NOW TV Sport) e 30 euro al mese invece di 40 (Vodafone TV Sport Plus e Intrattenimento, NOW TV Sport, Intrattenimento e Serie TV)
  • Infine, per chi non ha bisogno di Internet, c’è l’offerta solo telefono fisso di Vodafone, Tutto Facile Fisso: ha un costo di 18,90 euro al mese (con 4 euro di sconto per chi è già cliente Vodafone Mobile) e include chiamate senza limiti verso fissi e mobili nazionali, telefono Vodafone Classic, segreteria telefonica e assistenza tecnica dedicata, con un costo di attivazione di 3 euro al mese per 24 mesi (più contributo di attivazione di 29 euro una tantum in addebito sulla prima bolletta).

Che cos’è Vodafone TV

Una delle grandi novità di Vodafone per le ultime settimane, perfetta per chi approfitta delle vacanze e del tempo libero a disposizione per “mettersi in pari” con le serie o film usciti, è Vodafone TV. Si tratta prima di tutto di un TV Box che supporta 4K/Ultra HD, compatibile con la nuova tecnologia DVB T2 per il digitale terrestre, con supporto per Dolby Digital 5.1 – Dolby Digital +, da utilizzare anche multiscreen.

Vodafone TV ha l’attivazione gratuita per le offerte fibra e si può effettuare il recesso entro 3 mesi senza pagare nulla (altrimenti bisognerà pagare le rate da 2 euro per 48 mesi). Da ricordare anche che tutte le offerte Vodafone TV prevedono una permanenza minima di 24 mesi con rinnovo a tempo indeterminato, salvo disdetta. In caso di recesso verranno addebitate in un’unica soluzione le eventuali rate residue del costo di attivazione.

Con il TV Box di Vodafone TV si può accedere, oltre ai contenuti dei singoli pacchetti, a Prime Video, Netflix, Youtube, Youtube Kids, NOW TV, Infinity e Chili (ognuno con abbonamento a parte, a meno che non ci sia una promozione apposita con l’attivazione della fibra Vodafone).

Scopri le offerte Vodafone »

Come funziona Wi-Fi Optimizer

Tra le caratteristiche più interessanti del passaggio da TIM/Telecom a Vodafone è la possibilità di utilizzare il nuovo Wi-Fi Optimizer, che ottimizza nel tempo la connessione per tutti i dispositivi collegati, garantendo una tenuta eccellente e di lunga durata, senza che ci siano cadute improvvise della linea. Si tratta di un sistema intelligenze che può massimizzare le performance di navigazione sulla linea di casa, grazie a un periodo di training di circa 10 giorni.

In questi 10 giorni, il Wi-Fi Optimizer apprende i consumi di tutti i device che sono collegati alla rete, e in questo modo incamera dati a sufficienza per garantire, una volta terminato il ciclo, le impostazioni più adatte al cliente.

Il Wi-Fi Optimizer è disponibile su tutte le nuove attivazioni in fibra e fibra misto rame (FTTH e FTTC), per tutti i clienti che scelgono di utilizzare Vodafone Station; il Wi-Fi Optimizer è pre-configurato di serie in ogni Vodafone Station e non serve nessuna azione di installazione del software.

Ci sono costi da pagare se si disdice l’offerta Vodafone?

L’attuale offerta Vodafone fibra per agosto 2020 ha una permanenza minima contrattuale di 24 mesi. In caso di migrazione verso altro operatore o cessazione della linea è previsto un costo di disattivazione di 28 € (e bisognerà enere conto anche del pagamento delle eventuali rate residue relative al costo di attivazione della rete fissa, di quelle della Vodafone TV e di Vodafone Ready).

Come disdire l’abbonamento di linea fissa con TIM

Se la decisione di abbandonare Telecom e passare a Vodafone Casa è presa, la prima cosa da fare è disdire il contratto in essere. Oggi, basta stipulare il nuovo contratto con Vodafone direttamente e sarà il nuovo operatore a occuparsi di tutto, senza che ci siano interruzioni del servizio. Possono però esserci motivi per cui si preferisce disdire l’abbonamento Telecom e solo in un momento successivo passare a Vodafone, ad esempio perché si cambia casa.

Qualora si voglia annullare il contratto senza delegare a Vodafone, si può chiamare il 187 e digitare 1 per parlare con un operatore (in alternativa si può essere richiamati rilasciando il proprio numero nell’apposita sezione del sito TIM.

Attenzione perché non sempre la disdetta è gratuita: soprattutto se si ha beneficiato di una promozione con una permanenza minima del cliente (in genere di 24 mesi), cancellare il contratto potrebbe voler dire pagare le rate mancanti, ad esempio per l’attivazione, che altrimenti sarebbero state comprese nel prezzo. Come indica TIM stessa, la disdetta dell’abbonamento potrebbe comportare dei costi a seconda del contratto, tra cui:

  • contributi di attivazione della linea di casa o dell’offerta scelta;
  • contributi di disattivazione, che sono differenziati in base al tipo di collegamento;
  • contributi relativi alla eventuale mancata riconsegna dei prodotti a noleggio o forniti in comodato d’uso gratuito;
  • addebito delle rate mancanti in caso di acquisto di prodotti rateizzati in fattura.

Il modo migliore per non avere dubbi è recuperare il proprio contratto e leggerlo con attenzione, cercando informazioni relative alla politica di disdetta del contratto.

Commenti Facebook: