Credito residuo TIM

Esistono diversi modi per conoscere il proprio credito (nonché le offerte e i bonus presenti sulla propria linea) quando si ha attiva un’offerta mobile TIM. Una funzione indispensabile per evitare di finire il traffico voce o dati troppo presto e di spendere troppo con l’extrasoglia. Via sito, app o numeri da chiamare, ecco il punto della situazione anche alla luce delle ultime novità.

Via app, sito, con il nuovo servizio 119sms, ecco come fare per non esaurire il credito

Il credito residuo via app

La diffusione capillare degli smartphone rende questa, forse, la soluzione più comoda e gradita, perché bastano davvero pochi tap su uno schermo per avere tutto sotto controllo relativamente alle offerte TIM.

Nella fattispecie è necessario scaricare l’app MyTIM Mobile, che può essere scaricata gratuitamente sia nella versione iOS (per iPhone e iPad) che Android e Windows Phone. Oltre a indicare il credito residuo, MyTIM Mobile può essere utilizzata anche per conoscere quali opzioni sono attive sulla propria utenza, le fatture, lo storico dei consumi e così via.

Come capita quasi sempre con le app ufficiali di un operatore mobile, non è necessario inserire login e password (che peraltro vengono regolarmente dimenticati) per accedere al proprio profilo: basta utilizzare la linea mobile TIM e assicurarsi di non essere connessi a un Wi-Fi conosciuto.

Per chi non è ancora registrato al sito TIM è possibile o registrarsi direttamente dall’app oppure avvalersi dell’opzione “Password temporanea”, che invierà un SMS al numero di cellulare indicato con le istruzioni per accedere.

La schermata con il credito residuo è la prima che si visualizza quando si accede all’interno di MyTIM Mobile, con tanto di data e ora dell’ultimo aggiornamento. Da qui in poi è poi possibile accedere alle altre sezioni dell’app, tra cui “La mia linea”, “Ricarica”, “Offerte per te”, “Controllo costi” e così via.

Queste funzionalità consentono di tenere sotto controllo i propri consumi e di scoprire al volo la presenza di eventuali anomalie, in modo da indagare nel caso di chiamate e connessioni non previste. La Ricarica, invece, può essere di un ammontare scelto dall’utente (da 10 a 150 euro) e pagata con carta di credito (prepagate comprese) o con PayPal.
Scopri le offerte TIM »

Il credito residuo TIM via PC

Se invece si è seduti davanti al proprio computer, è altrettanto semplice connettersi al sito ufficiale di TIM (www.tim.it) e accedere alla sezione MyTIM Mobile. Qui è sempre necessario inserire password e login (oppure registrarsi per la prima volta con la proprie credenziali: anche in questo caso si riceverà un SMS sul proprio numero TIM con un codice indispensabile per la convalida della registrazione).

Per controllare il proprio credito è sufficiente cliccare sull’icona My TIM Mobile di lato: nel campo Credito residuo sarà possibile visualizzare tutte le informazioni necessarie a proposito del credito, oltre alla data dell’aggiornamento.

Il sito, così come l’app ufficiale, fornisce con pochi clic l’identikit della linea (con le opzioni attive, il traffico e così via) ed è possibile effettuare diverse operazioni, relative ad esempio ai servizi aggiuntivi (come l’opzione 4G), ricaricare online il proprio numero, verificare i bonus in euro eventualmente presenti ed effettuare variazioni sulla linea telefonica.

Il credito residuo via telefono

Per visualizzare quanto credito è ancora disponibile con un’offerta TIM (minuti per chiamate, SMS, traffico Internet) è possibile anche fare una chiamata proprio dal cellulare o dallo smartphone. Il numero da chiamare è il 40916. Anche in questo caso si può accedere a tutte le informazioni relative alle offerte presenti e così via, cliccando il tasto “1” sul tastierino.

In alternativa si può inviare un SMS: basta utilizzare il nuovo servizio di TIM, 119sms, rivolto a clienti ricaricabili e con abbonamento e del tutto gratuito.

Con 119sms in qualsiasi momento è possibile conoscere il credito residuo o il saldo del bimestre in corso, il piano tariffario, le offerte attive sulla linea, la scadenza e il consumo delle offerte attive, le informazioni sulle nuove offerte e sulle promozioni TIM (con la possibilità di attivarle se lo si desidera), le informazioni sui servizi TIM come TIM TI AVVISA, Chiama Ora, Segreteria telefonica, Lo sai di TIM ecc., oltre a poter effettuare una ricarica sulla linea TIM con una scratch card.
Confronta le offerte di telefonia mobile »
Invece di ricordarsi codici astrusi, basta mandare un SMS al numero 119 con un testo libero, indicando la propria richiesta (ad esempio “qual è il mio credito residuo”), e si riceverà in tempi brevissimi una risposta; è possibile continuare a dialogare con il servizio finché non si hanno tutte le risposte desiderate.

Un altro modo è attivare un diverso servizio gratuito di TIM, cioè TIM TI Avvisa – Info SMS. In questo modo è possibile conoscere in automatico quanto costa ogni singola chiamata nazionale e il credito residuo. È un’offerta rivolta ai clienti in abbonamento, ed è davvero facile avvalersene: dopo aver telefonato, al termine della chiamata sarà possibile sapere in automatico quanto è costata la chiamata e il credito residuo, aggiornato in tempo reale, sul display del telefonino.

Per attivare il servizio INFO SMS si può utilizzare il sito di TIM, chiamare il 40920, il 40916, inviare un SMS al numero 40916 con scritto INFOSMS ON e anche da WAP. Per disattivarlo, invece, bisogna inviare un altro SMS al 40916 con il testo INFOSMS OFF. In alternative è possibile fare tutto con l’app MyTIM Mobile.

Commenti Facebook: