Costo energia elettrica kWh aziende

La spesa energetica per le aziende rappresenta una spesa importante del conto economico. Non a caso negli ultimi tempi è nata la figura dell’energy manager, uno specialista dell’energia che valuta tra le tante cose anche l’abbattimento della spesa energetica. Ancora una volta nel mercato libero si trovano le migliori offerte in grado di soddisfare anche le esigenze aziendali. Vediamo quali sono le migliori.

energy
Il costo di un kWh di energia per le aziende è molto variabile. Meglio affidarsi ad una consulenza

Il costo dell’energia elettrica è molto variabile a seconda dell’offerta scelta, degli orari di utilizzo, della preferenza per il mercato libero o il mantenimento di offerte nel mercato di maggior tutela. Le considerazioni da effettuare sono quindi numerose.

Energia elettrica per il business

Il primo consiglio, sia che si tratti di privati che di aziende è di effettuare comparazioni di offerte. Non fermarsi alla prima proposta appetibile è il primo modo per risparmiare. Attraverso SosTariffe.it è possibile richiedere una consulenza gratuita volta a trovare la miglior soluzione per l’energia per il business. Il servizio di consulenza è gratuito. Attraverso la compilazione della richiesta si verrà ricontattati da un esperto entro 48 ore.

La valutazione con precisione relativa ai consumi, così come le caratteristiche di produzione dell’attività e numerosi altri fattori rendono difficoltosa l’individuazione della miglior tariffa. Ecco che un servizio di consulenza può tornare utile.

A cosa serve la consulenza? Grazie all’aiuto di un esperto oltre a individuare la tariffa che potrebbe aiutare a risparmiare sulla bolletta energetica sarà anche possibile sottoscriverla comodamente per via telefonica. Verrà illustrato con chiarezza il contratto proposto e tutte le sue caratteristiche.

Scopri le offerte per il business

Perché scegliere una tariffa specifica per il business

Adottare una tariffa specifica per il business permette di poter adattare di più l’offerta sulla base di esigenze specifiche di:

  • professionisti,
  • partite IVA,
  • piccole, medie imprese,
  • grandi aziende.

Ognuno di questi soggetti può contare su un prodotto specifico utile a soddisfare le esigenze nel miglior modo possibile. A volte i fornitori scelgono di non pubblicare il prezzo delle offerte, poiché quando i consumi sono elevati le offerte vengono personalizzate ad hoc a seconda delle esigenze dell’azienda. Un motivo in più per approfittare della consulenza, che vi eviterà infatti di dover contattare tutti gli operatori che vi interessano per discutere dell’offerta.

Quanto costa un kWh di energia?

Il costo per kWh è molto variabile come visto sulla base di numerosi fattori. Se per un allacciamento residenziale il costo può oscillare indicativamente tra 20 e 30 centesimi di euro per una potenza standard di 3 kWh, per i professionisti la cifra cambia.

E’ probabile che per una cliente non residenziale la potenza impegnata base di 3kWh possa non bastare, in questo caso il maggior fabbisogno ha un costo più elevato che può salire fino a 40 centesimi (o poco meno) nel caso di un contratto da 6 kWh.

Ovviamente un altro dei numerosi fattori che andranno influire sul costo del kWh è il consumo stimato annuo. Su un consumo ad esempio superiore a 4.500 kWh la cifra può calare del 25 %.

Solitamente l’assorbimento energetico delle aziende è molto più elevato e generalmente si ragione a scaglioni:

  • Piccole aziende e Partite IVA: consumi fino a 30.000 kWh/anno;
  • Medie aziende: consumi fino a 100.000 kWh/anno;
  • Grandi aziende: consumi oltre 100.000 kWh/anno

Questa suddivisione può essere molto utile in fase di valutazione. Spesso infatti i gestori riconoscono tariffe dedicate sulla base di questi profili di consumo o comunque le utilizzano come indicatori per applicare costi e sconti.

Scopri le offerte aziendali per l’energia

Commenti Facebook: