Costi conti correnti 2021: la pandemia ha fermato gli aumenti

La nuova indagine dell'Osservatorio SOStariffe.it conferma come la pandemia abbia fermato l'aumento dei prezzi dei conti correnti. Il confronto tra i dati di gennaio 2020 (ultima rilevazione pre-pandemia) e quelli di settembre 2021 conferma che per gli utenti la spesa annuale per la gestione dei conti correnti è in calo del -9% in media. Ecco i dati completi dell'indagine dell'Osservatorio SOStariffe.it dedicata ai costi dei conti correnti.

Costi conti correnti 2021: la pandemia ha fermato gli aumenti

La pandemia ha frenato l’aumento dei prezzi per la gestione dei conti correnti. La conferma arriva dal nuovo Osservatorio SOStariffe.it che ha messo a confronto i dati di gennaio 2020 e settembre 2021. In poco più di un anno e mezzo si è registrato un calo medio del -9% per quanto riguarda la spesa annuale di gestione del conto corrente. L’indagine dell’Osservatorio conferma che la spesa media è passata da 131 euro a 120 euro all’anno. 

Da notare, inoltre, che il calo è particolarmente marcato per quanto riguarda i costi di gestione dei conti correnti tradizionali che risultano essere decisamente più convenienti rispetto al periodo pre-pandemia. Novità arrivano anche per i conti correnti online. In questo caso, la spesa aumenta leggermente ma queste soluzioni continuano ad essere, di gran lunga, le più convenienti.

L’indagine effettuata dall’Osservatorio SOStariffe.it ha preso in considerazione i dati di settembre 2021 e quelli di gennaio 2020. Le rilevazioni sono state effettuate sfruttando i dati del comparatore di conti correnti. Per la rilevazione sono stati anche definiti tre profili di consumatore (il single, la coppia e la famiglia di quattro persone) andando così ad ampliare lo spettro dell’indagine.

Ecco i risultati emersi:

Banche tradizionali: con l’uso online si risparmia

La prima parte dell’indagine di SOStariffe.it ha preso in considerazione i conti tradizionali che vengono attivati presso banche con filiali fisiche sul territorio nazionale. Per arricchire l’analisi sono stati definiti tre tipi di gestione:

  • gestione del tutto online che prevede operazioni solo tramite i canali digitali
  • gestione con uso misto che prevede operazioni allo sportello e online
  • gestione del tutto offline che prevede operazioni solo tramite le filiali

Con l’uso solo online si registra la maggior convenienza. In questo caso, la spesa si è ridotta del -13% passando da 123 euro a 107 euro nel confronto tra gennaio 2020 e settembre 2021. Da segnalare un calo del -11% per il costo annuale per il Single che spendono 80 euro all’anno. Da segnalare risparmi significativi, pari al -14%, sia per la Coppia, che spende 112 euro all’anno, che per la Famiglia, che spende 129 euro all’anno.

Con l‘uso misto si registra un calo della spesa del -10%. In questo caso, il dato medio è di 136 euro. Per i Single c’è un risparmio del -8% con una spesa annuale di 108 euro. Per la Coppia, invece, si registra un calo del -10% della spesa con un esborso annuale di 142 euro. Calano del -11%, invece, le spese per la Famiglia che con un uso misto registra una spesa annuale di 158 euro.

Registra una riduzione della spesa anche chi ha un conto corrente tradizionale e scegliere di operare in filiale. In questo caso, infatti, il calo è del -8%. La spesa annuale media è di 178 euro. Il calo è però ridotto per i Single che arrivano a spendere 164 euro con una riduzione del -6%. Va meglio per la Coppia che registra una riduzione del -10% con una spesa annuale di 168 euro. La Famiglia, invece, registra una spesa di 201 euro con 21 euro di risparmio.

Conti correnti online: leggero aumento della spesa

Il conto corrente online continua ad essere la scelta giusta per risparmiare ma, rispetto ai dati pre-pandemia, si registra una leggera crescita della spesa annuale. In media, infatti, la spesa annuale per chi ha un conto corrente online è pari a 60 euro con una crescita del +3% rispetto ai dati della precedente rilevazione. L’aumento, quindi, non comporta una significativa riduzione della convenienza dei conti online.

Il rincaro maggiore colpisce i Single che devono fare i conti con un incremento della spesa annuale del +12% che arriva fino a 50 euro all’anno. Per la Coppia, invece, si registra una crescita della spesa del +2%. In totale, questo profilo registra una spesa di 61 euro. In contro-tendenza, invece, la spesa per la Famiglia che sceglie i conti online. La spesa media è di 68 euro all’anno con un calo del -2%.

Il conto corrente online, nonostante la leggera crescita registrata per diversi profili di consumo, garantisce un notevole risparmio rispetto ai conti correnti tradizionali (anche nel caso di utilizzo solo online di quest’ultimi). Questo tipo di conto può, quindi, rappresentare una notevole occasione di risparmio per gli utenti.

Come scegliere il conto corrente più vantaggioso

Il mercato bancario offre un gran numero di opportunità per gli utenti. Attivare un conto corrente con costi ridotti o completamente azzerati è possibile. Le opzioni tra cui scegliere sono numerose ed i vantaggi sono a portata degli utenti. Per individuare l’offerta migliorie è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per conti correnti, disponibile dal link qui di sotto oppure tramite l’App di SOStariffe.it.

Scopri qui il miglior conto corrente »

Grazie al sistema di ricerca avanzata integrato nel comparatore, è possibile selezionare vari filtri per andare alla ricerca dei migliori conti in base alle proprie esigenze. È possibile, ad esempio, verificare quali sono i migliori conti a zero spese oppure i più adatti per i giovani. Una volta scelto il conto da attivare, si potrà raggiungere il sito della banca per completare l’attivazione online.

Commenti Facebook: