Cosa rischio se non mi accorgo che l’assicurazione è scaduta?

Guidare con l’assicurazione scaduta (o addirittura mai stipulata) è una pratica più comune di quanto non si creda in Italia, ma che può avere conseguenze molto serie: per questo chi viene colto in fragrante è tenuto al pagamento di multe salate e in caso di sinistro deve risarcire di tasca propria i danni.

In caso di controllo, multe salate e sequestro del veicolo

Le conseguenze dell’assicurazione non pagata

Ogni giorno c’è una scadenza nuova; tasse da pagare, bollette da saldare, abbonamenti da rinnovare. E così accade di dimenticarsene qualcuna, anche di quelle molto importanti, come l’assicurazione auto. Un dubbio, un controllo alla polizza ed ecco che i nostri sospetti sono confermati: stiamo guidando senza una RC auto valida, con tutto quello che ne consegue. Ma che cosa si rischia davvero?

Le sanzioni e il sequestro del veicolo

Posto che, ovviamente, la prima cosa da fare quando ci si accorge di avere l’assicurazione scaduta è correre a rinnovarla con il proprio vecchio fornitore di servizi o con uno più conveniente, guidare senza copertura è contro la legge e molto, molto rischioso, per cui va assolutamente evitato. Ma non basta parcheggiare la vettura sotto casa, visto che è vietata la sosta in luoghi pubblici: è necessario spostarla in un luogo privato, come un box o comunque un’area recintata, dove non può essere coinvolta in incidenti con altre vetture.
Confronta le assicurazioni auto »
Per prima cosa, tra le conseguenze del guidare senza l’assicurazione ci sono le sanzioni in caso di controllo da parte delle Forze dell’ordine, che vanno da 849 fino a 3.396 euro. Fortunatamente è possibile ridurre l’importo fino a un quarto del totale rinnovando la polizza (o assicurando l’auto per la prima volta) entro quindici giorni, oppure provvedendo alla demolizione del veicolo entro 30 giorni da quanto la violazione viene contestata; in quest’ultimo caso bisogna ottenere l’autorizzazione dell’organo accertatore e poi radiare l’auto dal PRA. Si può guidare soltanto per condurre alla demolizione il veicolo interessato.

La seconda conseguenza è il sequestro del veicolo, proprio perché l’auto non può circolare né sostare su strade pubbliche; quando si rinnoverà la polizza, quindi, bisognerà pagare anche le spese di prelievo, di trasporto e di custodia del mezzo sottoposto a sequestro.

La terza conseguenza è ovviamente, in caso di incidente con colpa, il risarcimento danni di tasca propria per cose e persone.

La falsificazione dei documenti

Da ricordare che esistono casi ancora più gravi, ad esempio relativi alla contraffazione o falsificazione del documento assicurativo. L’assicurazione auto falsa impone infatti la confisca amministrativa (o penale, in caso di sinistro con danni biologici ad altre persone) e sospensione della patente per un anno.

Commenti Facebook: