Cosa comprano online gli italiani per la bella stagione

Per la bella stagione, gli italiani che effettuano acquisti online prediligono i libri, i biglietti di viaggio e i capi di abbigliamento, stando alla nuova rilevazione trimestrale eCommerce Index – Evoluzione degli acquisti degli italiani, promossa da Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, con il supporto dell’istituto di ricerca Human Highway

La bella stagione e gli acquisti online degli italiani
La nuova rilevazione trimestrale di Netcomm

Libri, biglietti di viaggio, capi di abbigliamento. Sono le categorie di prodotto più gettonate dagli italiani che comprano online e che guardano alla bella stagione, stando alla nuova rilevazione trimestrale eCommerce Index – Evoluzione degli acquisti degli italiani, condotta da Human Highway tra gennaio e marzo per conto di Netcomm.

16,9 milioni di individui, pari al 55,1% degli italiani che accedono a Internet in Italia, hanno effettuato acquisti online nell’ultimo trimestre, informa il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano.

Confronta tariffe ADSL

Gli individui che acquistano online almeno 3 volte ogni trimestre sono 11 milioni, pari al 36% degli utenti della Rete, e compongono il segmento degli acquirenti abituali, responsabili dell’88% del valore degli acquisti, aggiunge Netcomm.

Tra i 16,9 milioni di acquirenti online degli ultimi tre mesi, uno su dieci, ad aprile 2015, ha effettuato un acquisto tramite smartphone, attraverso il Web oppure, più frequentemente, via app. Su base annua, la quota di acquisti da smartphone cresce del 67%. Più contenuta la crescita della quota di acquisti da tablet, che segna un +28% rispetto allo scorso anno.

Confronta tariffe Internet Mobile

I libri, dunque, guidano la classifica degli acquisti online effettuati dagli italiani che guardano alla bella stagione. La percentuale, nello specifico, si attesta al 15,4%. Seguono i biglietti di viaggio con il 13,1% e i capi di abbigliamento con il 12,5%.

Quarta piazza per le ricariche telefoniche con una percentuale dell’11,1%, quinta per computer e periferiche, con il 6,5%. Gli acquisti online di telefonini e smartphone occupano la sesta posizione, con il 6,2%, seguiti da quelli di soggiorni (hotel, villaggi etc.) e di biglietti per cinema, teatro etc., entrambi al 4,9%.

La classifica prosegue con gli accessori (4,8%), i cosmetici (2,8%), i prodotti di elettronica (2,4%), gli elettrodomestici (2,3%), software / servizi online / app (2,1%), musica / DVD (2%), arredamento (1,7%), giochi online (1,4%), alimentari (1,2%) e prodotti assicurativi (1%).

Molti acquisti vengono ancora effettuati nei punti vendita tradizionali, ma la possibilità di informarsi attraverso Internet riveste un ruolo fondamentale nelle decisioni dei consumatori. Gli italiani sono inoltre sempre meno diffidenti verso gli acquisti online. Soltanto il 5,7% degli utenti non si fida a pagare attraverso Internet.

«L’acquisto online continua a essere per chi compra un’esperienza convincente», evidenzia Roberto Liscia, presidente di Netcomm. «La soddisfazione espressa dagli acquirenti in merito a tutto l’iter di acquisto online si attesta sulla votazione 8,5, in costante crescita da quando rileviamo questo parametro (aprile 2011, in cui era 8 il voto medio».

L’indicatore della soddisfazione «riassume il successo della modalità di acquisto a distanza attraverso la Rete: chi inizia ad acquistare online continua a farlo e, anzi, compra progressivamente in categorie di prodotti sempre diverse, diventando egli stesso promotore del nuovo stile di acquisto presso le persone che non hanno ancora fatto l’esperienza».

E quando il livello di soddisfazione è elevato, «il racconto dell’esperienza positiva diventa virale, si socializza su piattaforme come Twitter e Facebook e la sua diffusione nella popolazione si alimenta da sola», conclude Liscia.

Commenti Facebook: