Cosa cambia nella fornitura dell’energia elettrica con la liberalizzazione?

Con la liberalizzazione il cittadino può essere fornito di energia elettrica a condizioni diverse rispetto a quelle fissate dall’Autorità, conosciute come il servizio maggior tutela (disponibile solo per famiglie o piccole imprese). Questo vuol dire che ogni fornitore potrà proporre una propria quota energia, tendenzialmente scontata rispetto al servizio maggior tutela o fissa ed invariabile per uno o due anni, garantendo riparo dalle oscillazioni del prezzo del greggio che influiscono sulla quota. E’ dunque il prezzo di mercato per l’acquisto dell’energia il valore variabile a seconda delle offerte dei venditori e quello su cui si gioca la concorrenza. A questo valore poi si aggiungono in bolletta il costo per consegnare l’energia nelle case e misurare i consumi, gli oneri generali di sistema e le imposte, prezzi uguali sia nel mercato libero che in quello tutelato. 

Confronta offerte Energia

 

 

ralizzazione il cittadino può essere fornito di energia elettrica a condizioni diverse rispetto a quelle fissate dall’Autorità, conosciute come il servizio maggior tutela (disponibile solo per famiglie o piccole imprese). Questo vuol dire che ogni fornitore potrà proporre una propria quota energia, tendenzialmente scontata rispetto al servizio maggior tutela o fissa ed invariabile per uno o due anni, garantendo riparo dalle oscillazioni del prezzo del greggio che influiscono sulla quota. E’ dunque il prezzo di mercato per l’acquisto dell’energia il valore variabile a seconda delle offerte dei venditori e quello su cui si gioca la concorrenza. A questo valore poi si aggiungono in bolletta il costo per consegnare l’energia nelle case e misurare i consumi, gli oneri generali di sistema e le imposte, prezzi uguali sia nel mercato libero che in quello tutelato. 

Confronta offerte Energia

 

 

Commenti Facebook: