Copertura ADSL e 3G al 96% della popolazione

Secondo gli ultimi dati diffusi all’interno del Rapporto sulla filiera delle Tlc in Italia 2013, presentato da AssotelecomunicazioniAsstel, con il contributo di aziende associate e sindacati Slc/Cgil, Fistel/Cisl, Uilcom/Uil, la copertura offerta dai servizi ADSL e 3G riguarderebbe il 95,6 per cento della popolazione italiana, ponendo pertanto il nostro Paese in media con le principali economie del vecchio Continente.

incentivi-adsl-banda-larga

Per quanto concerne la velocità di trasmissione dati, le connessioni da 2 Mbps interessano oggi il 90,6 per cento della popolazione, con il 34,9 per cento che usufruisce di una velocità compresa tra i 2 Mpbs e i 20 Mpbs, e il 55,7 per cento che può invece usufruire di una velocità superiore ai 20 Mpbs.

Nonostante questa (potenziale) offerta, si scopre che nel nostro Paese solamente il 55 per cento della popolazione sceglie di aderire a qualche forma di abbonamento nell’utilizzo della banda larga (o presunta tale), contro il 77 per cento della Francia e l’86 per cento del Regno Unito.

Secondo quanto affermato all’interno della stessa analisi, la motivazione di questo imponente ritardo nell’accesso ai servizi “internet veloce” sarebbe frutto della mancata comprensione dell’utilità pratica nell’avere un costante e celere accesso alla rete, e della mancanza di servizi adeguati da parte della pubblica amministrazione.

Diventa pertanto fondamentale, veniva aggiunto a margine della presentazione del report, il rispetto dell’applicazione delle misure dell’Agenda Digitale già decise e approvate in sede legislativa, evitando nocivi ritardi temporali.

Confronta le offerte ADSL

Commenti Facebook: