Controllo targa auto: verifica assicurazione e bollo

Dalla targa di un’auto è possibile risalire a diverse informazioni relative ad aspetti fondamentali per gli automobilisti come la verifica della copertura assicurativa RC Auto, essenziale per poter circolare in strade pubbliche per un veicolo, e del pagamento del bollo auto, la tassa di possesso che tutti i proprietari di un’autoveicolo sono tenuti a pagare ogni anni. Ecco come verificare assicurazione e bollo grazie al controllo della targa dell’auto.

Ecco come utilizzare i servizi online di controllo targa auto

Tutti i proprietari di auto sono obbligati a dover fare i conti, ogni anno, con il pagamento della polizza RC Auto, copertura assicurativa obbligatoria per poter circolare con il proprio veicolo su strade pubbliche, e con il bollo auto, la tassa legata al solo possesso di un’auto (da pagare anche se il veicolo viene custodito per tutto l’anno in un box privato).

Assicurazione e bollo sono due dei principali “costi fissi” di un’automobile e tenerne traccia è fondamentale per poter utilizzare, senza pensieri, l’auto e per evitare sanzioni che, nei casi più gravi, possono essere davvero molto pesanti. Alle volte, seguire tutte le scadenze non è semplice ed è facile dimenticarsi di qualche adempimento.

Grazie ai sistemi di controllo della targa di un’automobile è possibile accedere ad una serie di servizi che, per molti utenti, possono rivelarsi particolarmente utili. Con il controllo della targa, infatti, si potrà verificare se un veicolo (un’auto o un qualsiasi altro veicolo a motore adibito alla circolazione in pubblico) è coperto da regolare copertura assicurativa RC.

Il processo di verifica online dell’assicurazione auto è molto semplice e prevede l’utilizzo di un apposito strumento di verifica messo a disposizione da Il Portale dell’Automobilista, un sito web che rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli automobilisti che hanno la possibilità di utilizzare il sito per diversi scopi grazie alla vasta gamma di servizi online disponibili.

Da notare, inoltre, che il sistema di controllo targa può essere utilizzato anche per il calcolo dell’importo del bollo auto in modo da poter scoprire, in modo preciso, l’esatto importo della tassa da pagare a cadenza annuale per il possesso della propria auto. Il bollo auto va pagato entro una data di scadenza precisa al fine di evitare sanzioni che tenderanno ad aumentare all’aumentare dei giorni di ritardo.

Gli automobilisti hanno la possibilità di procedere con il calcolo del bollo auto online, grazie alla verifica della targa auto, tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, che include il servizio in questione all’interno della sezione servizi online. In alternativa è anche possibile utilizzare lo strumento di calcolo messo a disposizione dall’ACI che, come nel caso precedente, sfrutta la verifica della targa auto.

Ricordiamo che grazie all’app di SosTariffe.it, applicazione gratuita per smartphone disponibile per il download sia su Android, tramite Play Store, che su iOS, tramite App Store, è possibile sfruttare una funzione “memo” che, dopo aver inserito la targa della propria auto, offre dei promemoria relativi alle principali scadenze che i proprietari di auto devono ricordare a partire dalla scadenza dell’assicurazione e sino ad arrivare alla data di pagamento del bollo auto ed alla data in cui deve essere effettuata la prossima revisione auto. 

Confronta i preventivi e scopri l’assicurazione auto più conveniente

Qui di seguito vedremo come utilizzare i servizi di controllo targa per procedere con la verifica della copertura assicurazione di un veicolo e con il calcolo dell’importo del bollo auto.

Verifica copertura RC Auto

Il controllo targa permette, in pochi secondi, di poter verificare se un veicolo a motore, adibito alla circolazione in strade pubbliche, risulta effettivamente coperto da una polizza RC Auto, necessaria e obbligatoria per poter circolare o sostare in strade pubbliche o di pubblico passaggio.

Il proprietario ha la facoltà di non attivare un’assicurazione auto di tipo RC per il proprio veicolo. In questo caso, però, il veicolo in questione dovrà essere custodito in un luogo privato, come un box, al fine di scongiurare il rischio che il mezzo non assicurato venga coinvolto in un sinistro stradale. Circolare con un’auto non assicurata comporta sanzioni molto pesanti per il proprietario del veicolo stesso.

Per verificare se un’auto, o un qualsiasi altro veicolo a motore, è effettivamente dotato di una copertura RC Auto è possibile utilizzare il sistema di controllo targa messo a disposizione dal sito web “Il portale dell’automobilista” (raggiungibile all’indirizzo www.ilportaledellautomobilista.it). Il sito in questione è un vero punto di riferimento per gli automobilisti ed offre un gran numero di servizi davvero molto utili.

Da questo sito, infatti, è possibile verificare il saldo dei punti della patente, la classe ambientale di un veicolo, la data di ultima revisione ed individuare gli uffici della motorizzazione e le officine convenzionate più vicine oltre ad una lunga serie di altre funzioni che, di certo, potranno tornare utili all’automobilista.

Dopo aver raggiunti il sito de “Il portale dell’automobilista” sarà sufficiente visitare la sezione Servizi Online e scegliere, quindi, l’opzione Verifica Copertura RCA al fine di poter avviare il processo di controllo targa che permetterà di scoprire se un veicolo è dotato di una copertura assicurativa di responsabilità civile o meno.

Dalla sezione destinata alla verifica della targa, è necessario scegliere la tipologia di veicolo di cui si vuole verificare la targa tra le opzioni “Veicolo” e “Ciclomotore”. Per verificare la targa auto si dovrà scegliere la prima opzione. A questo punto, nella nuova pagina, l’utente deve specificare il tipo di veicolo (per verificare la targa di un’automobile scegliere l’opzione “autoveicolo”).

Per avviare la verifica, infine, si dovrà inserire la targa nel campo apposito. Dopo aver inserito il codice captcha (inserendo i caratteri riportati nel riquadro a destra) andrà premuto il tasto “Ricerca” per far partire il processo di controllo targa che del veicolo. In pochi secondi, l’utente potrà, quindi, verificare se l’auto di cui si è inserita la targa risulta effettivamente coperta da una copertura assicurativa.

L’automobilista che, tramite la verifica della targa, scopre che la sua auto non risulta coperta da una polizza RC Auto, pur avendo regolarmente pagato il premio della polizza, dovrà contattare immediatamente la propria compagnia assicurativa per verificare la presenza di eventuali problematiche.

Per questioni di sicurezza,  considerando l’assenza di una copertura assicurativa valida, è opportuno, inoltre, evitare di circolare in strada con il proprio veicolo (che andrebbe custodito in un luogo privato) sino a quando non si sarà chiarito il motivo dell’assenza dell’auto dal database in questione.

Il database utilizzato per la verifica dell’assicurazione auto tramite il controllo targa viene aggiornato in tempo reale dalle varie compagnie assicurative regolarmente autorizzate ad esercitare la loro attività sul mercato italiano. L’assenza del proprio veicolo (regolarmente assicurato) dal database è, quindi, un chiaro segnale di qualcosa che non va con la propria copertura assicurativa.

Verifica importo del Bollo auto

Effettuare il controllo targa è una via utile anche per verificare l’importo da pagare per il bollo auto, la tassa di possesso che va pagata dal proprietario del veicolo (anche se il mezzo è custodito in un box privato e privo di regolare copertura assicurativa). Rispettare le scadenze di pagamento, oltre all’esatto importo, del bollo auto è molto importante per evitare sanzioni che, nei casi più gravi, possono arrivare ad un valore molto elevato.

Il calcolo del bollo dipende da vari fattori e, quindi, per conoscere l’importo preciso della tassa è possibile affidarsi allo strumento di calcolo, basato sul controllo targa auto, messo a disposizione dal sito web dell’Agenzia delle Entrate ( disponibile all’indirizzo agenziaentrate.gov.it nella sezione Servizi online).

Per verificare l’importo del bollo auto è sufficiente inserire la categoria del veicolo (per un’auto sarà necessario inserire l’opzione 01-autoveicolo) e successivamente la targa del veicolo. Dopo aver inserito il codice Captcha, l’utente dovrà cliccare sull’opzione “Calcola” per avviare lo strumento di calcolo e, quindi, conoscere l’importo da pagare per il bollo relativo al veicolo individuato dalla targa auto inserita. Da notare che il calcolo dell’importo del bollo auto tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate e la verifica della targa non è disponibile per i residenti della provincia autonoma di Bolzano.

Da notare che è possibile verificare l’importo del bollo auto, sempre tramite verifica della targa, dai servizi online del sito ACI (raggiungibile all’indirizzo ACI.it). Per effettuare il calcolo, in questo caso, è necessario indicare la tipologia di pagamento (prima immatricolazione, rinnovo di pagamento, re-immatricolazione etc.), la regione di residenza, la tipologia di veicolo e, naturalmente, la targa auto.

Da notare, inoltre, che i residenti nelle regioni elencate qui di seguito hanno la possibilità, dopo aver effettuato la verifica dell’importo, di procedere con il pagamento del bollo auto.

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Campania
  • Emilia Romagna
  • Lazio
  • Liguria
  • Lombardia
  • Molise
  • Piemonte
  • Puglia
  • Sicilia
  • Toscana
  • Umbria
  • Valle d’Aosta
  • Prov. Autonoma di Trento

Sfruttando il sistema di calcolo dell’importo del bollo auto, tramite verifica targa auto, sarà possibile velocizzare e semplificare tutta la procedura che porta al pagamento della tassa automobilista che, come detto in apertura, va pagata, con cadenza annuale, da tutti i proprietari di veicoli, a prescindere dal fatto che i veicoli stessi siano utilizzati per la circolazione oppure custoditi in box privati. Per ottenere l’esenzione dal pagamento è necessario richiedere comunicare al PRA l’indisponibilità del veicolo (per furto, demolizione, vendita, fermo amministrativo etc.),

Commenti Facebook: