Controlli del fisco, ecco i conti correnti a rischio

In questo periodo il fisco controllerà da molto vicino i conti correnti di migliaia di italiani, alla ricerca di evasori o “finti poveri”. Quelli che sono a più rischio sono coloro che godono di prestazioni agevolate dallo stato (mensa scolastica, asilo, ticket sanitario, etc.), tra cui il fisco cercherà chi ne usufruisce senza averne realmente il diritto. Niente da cui preoccuparsi coloro che sono in regola con lo Stato.

controlli del fisco sul conto corrente, quali sono
Come sapere se il proprio conto corrente è a rischio?

Per i controlli, il fisco analizzerà la giacenza media del conto corrente, ovvero gli importi medi presenti sul conto nel corso dell’anno. Quest’analisi ha l’obiettivo di conoscere la situazione reale di un contribuente che presenta una dichiarazione ISEE molto bassa.

Così, la lente d’ingrandimento del fisco prenderà in esame circa 40 milioni di conti correnti, ovvero la stragrande maggioranza della popolazione, con la maggior parte di queste informazioni che verrà contenuta nell’Anagrafe tributaria, la famosa grande base di dati in cui vengono registrate le giacenze medie dei conti e rapporti finanziari.

Successivamente, i dati dell’Anagrafe tributaria saranno messi a confronto con quelli rinvenuti nella Superanagrafe dei conti correnti e secondo i risultati ci saranno azioni di accertamento fiscale.

Ovviamente, non devono preoccuparsi coloro che sono in regola con lo Stato. Se invece siete alla ricerca di un nuovo conto corrente perché volete risparmiare, vi consigliamo di utilizzare il nostro comparatore gratuito ed indipendente, che vi consentirà di individuare rapidamente i conti che meglio rispondono alle vostre esigenze.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: