Conto termico, da oggi si possono presentare le domande per gli incentivi

Fino alle ore 21.00 del 1° Agosto sarà possibile presentare le domande per accedere agli incentivi del Conto Termico. In particolare, potranno essere presentate le richieste di iscrizione ai Registri del Conto Termico riservati agli interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con impianti a pompa di calore e agli interventi di sostituzione degli impianti di serre e fabbricati rurali con impianti alimentati da biomassa, eseguiti dai privati e dalle Pubbliche Amministrazioni. Scopri di più.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

conto energia termico

Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ha annunciato che a partire dalle 09.00 ore di oggi è possibile presentare le domande per accedere agli incentivi previsti dall’ultimo Conto Termico.

Gli interventi per i quali sarà possibile richiedere l’agevolazione sono quelli di cui all’art. 4, comma 2 lettere a) e b) del DM 28 dicembre 2012, ovvero:

a) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, energia elettrica o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica;

b) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di calore alimentato da biomassa.

Le domande potranno essere trasmesse unicamente per via telematica, tramite l’applicazione Portaltermico disponibile sul portale del GSE all’indirizzo applicazioni.gse.it.

Il GSE stabilità le graduatorie sulla base dei dati dichiarati dai Soggetti Responsabili nella consapevolezza delle sanzioni penali e amministrative previste dalla normativa vigente.

Nelle prossime settimane il gestore renderà disponibile l’app anche per la trasmissione delle richieste di prenotazione, riservate alle Pubbliche Amministrazioni, e di accesso diretto agli incentivi.

Ricordiamo che il Conto Termico regola le modalità di accesso agli incentivi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per interventi d’incremento dell’efficienza energetica.

L’agevolazione, che non è cumulabile con altre detrazioni fiscali, copre fino al 40% dell’investimento ed è spalmato in un periodo tra i 2 e i 5 anni.

Per maggiori informazioni sugli interventi ammessi e i soggetti che possono fare richiesta degli incentivi del Conto Termico, rimandiamo al nostro ultimo articolo al riguardo “Conto Energia Termico, le regole definitive per gli incentivi“.

 

Commenti Facebook: