Conto corrente semplice: cos’è e quali banche lo offrono?

Con l’obiettivo di rendere più semplice l’accesso dei consumatori ai servizi bancari di base, nel 2009 Bankitalia ha introdotto il “conto corrente semplice“. Si tratta di un prodotto offerto volontariamente da alcune banche, che prevede un canone annuo fisso e che consente ai clienti di usufruire di un certo numero di operazioni e servizi senza spese extra o commissioni aggiuntive. Ecco l’elenco delle banche che offrono il conto corrente semplice.

conto corrente migliore, le proposte di aprile
Conto corrente: i migliori conti di aprile

Con il provvedimento del 27 novembre 2009 di attuazione delle disposizioni di trasparenza e correttezza, la Banca d’Italia ha introdotto la facoltà per le banche di offrire il cosiddetto “conto corrente semplice“.

Questo tipo particolare di conto corrente possiede caratteristiche standard che consentono ai clienti di usufruire, a fronte di un canone fisso annuo, di un certo numero di operazioni e servizi.

L’ammontare del canone annuo dipende da ogni banca aderente all’iniziativa del Conto Corrente Semplice, così come il tasso di interesse creditore. Al di là di questi costi, non possono essere addebitati al cliente nessuna spesa, onere o commissione riguardante il conto corrente, con eccezione del già menzionato canone e delle imposte previste dalla legge.

Secondo l’ultimo aggiornamento della Banca d’Italia al 28 febbraio 2014, le banche che offrono il Conto Corrente Semplice sono: Banca Sella, Banco Popolare, Credito Bergamasco, Cr Ravenna, Banca di Imola, Banco di Lucca e del Tirreno, Banca Sviluppo Economico, Banca Interprovinciale, Banca Popolare del Frusinate, Bcc dei comuni cilentani, Bcc di Basciano, Banca del Mugello, Bcc di Montepulciano, Bcc di Flumeri, Bcc di Signa, Banca Popolare di Spoleto.

Conto corrente a zero spese con maggior operatività

Sul mercato bancario italiano vi è, tuttavia, una vasta offerta di conti correnti a zero spese, ovvero senza canone annuo, che offrono un’operatività più elevata.

In effetti, se si sceglie di attivare un conto online a zero spese, e si opera esclusivamente tramite Home Banking, si possono disporre un numero illimitato di bonifici gratuiti, così come prelevare presso sportelli ATM senza costi, anche fuori Italia (purché zona UE). Il tutto senza spendere un euro.

Ad esempio, Il Conto CheBanca! Online non prevede mai canone annuo né imposta di bollo (a prescindere della giacenza media del conto). Include inoltre prelievi presso ATM di altre banche gratuiti (anche all’estero) e bonifici illimitati senza alcun costo.

Anche il Conto Corrente Arancio in questo momento è uno tra i più convenienti conti a zero spese, dato che non prevede canone annuo né imposta di bollo in nessun caso.

Con il Conto Corrente Fineco non c’è canone annuo, e i bonifici online e allo sportello sono gratuiti, così come la ricarica della carta prepagata e la registrazione delle operazioni.

Questi sono soltanto alcuni tra i più convenienti conti correnti a zero spese, ma non gli unici. Per conoscere tutti, è possibile utilizzare il nostro comparatore gratuito ed indipendente e trovare quello che meglio si adatta alle proprie esigenze.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: