Conto corrente per partita IVA: le migliori offerte di novembre 2020

Tra le diverse tipologie di conti che è possibile attivare esiste anche il conto corrente per partita IVA, che si contraddistingue per alcuni servizi aggiuntivi che integrano quelle che sono le funzioni tradizionali di un conto. In queste righe potrai trovare le informazioni sulle migliori proposte che ti consigliamo di attivare nel mese di novembre 2020. 

Conto corrente per partita IVA: le migliori offerte di novembre 2020

Chi lavora in partita IVA conosce benissimo l’importanza della pianificazione della propria attività lavorativa: le tasse e i contributi vanno pagati ogni anno in autonomia, per questo è sempre molto importante gestire al meglio i propri risparmi. 

Sono diversi i professionisti che, proprio per i motivi appena presentati, preferiscono avere due conti correnti: uno per le spese e l’altro sul quale mettere da parte i soldi, che saranno poi utilizzati per i versamenti fiscali. 

A prescindere dal fatto che si abbia intenzione di aprire un nuovo conto corrente o si voglia avere un secondo conto, se sei un libero professionista potresti ritenere molto interessante l’utilizzo di un conto corrente per partita IVA. Vediamo di seguito di cosa si tratta e quali sono le caratteristiche che lo contraddistinguono. 

Come funziona il conto corrente per partita IVA

Il conto corrente per partita IVA rientra nella categoria dei conti correnti business, che sono quelli che si rivolgono ai liberi professionisti e alle aziende. Si tratta di conti dotati di funzioni con le quali è possibile:

  • programmare i pagamenti di dipendenti e fornitori;
  • gestire entrate e uscite tramite l’utilizzo di etichette;
  • disporre di archivi dei documenti fiscali;
  • aprire conti all’interno dei conti e dotare il proprio team di carte di debito.

I conti correnti per partita IVA possono essere sia di tipo tradizionale sia online: nel secondo caso si tratta di prodotti che si possono gestire tramite l’home banking e il mobile banking, quindi direttamente dal proprio ufficio o abitazione, senza doversi recare fisicamente in filiale. 

In tempo di covid, dove il lavoro agile è la forma maggiormente consigliata per tutte le attività che possono essere svolte da remoto, rappresenta dunque la soluzione perfetta per chi lavora in autonomia o gestisce un’attività in partita IVA che coinvolge anche altre persone. 

Sono tante le soluzioni disponibili tra le quali scegliere, per questo uno strumento efficace per riuscire a individuare il conto corrente per partita IVA che può risultare più adatto alle proprie esigenze è il comparatore di conti correnti di SOStariffe.it

Come sarà possibile notare, il tool permette di effettuare la comparazione tra conto standard, conto famiglia, conto giovani, conto pensionati e conto business, che rappresenta la categoria di nostro interesse e sulla quale sarà necessario cliccare. 

Così facendo saranno disponibili le migliori offerte di conti correnti per partita IVA disponibili a novembre 2020, ovvero:

  • il conto corrente N26 per freelance;
  • il Conto business qonto per aziende e professionisti

Di seguito saranno presentate le peculiarità delle due proposte che potranno essere attivate direttamente online, in modo gratuito. 

1. N26 per freelance

N26 è una digital bank tedesca che opera in Italia da un po’ di tempo. Il suo conto corrente per freelancer può essere gestito direttamente online, tramite l’utilizzo dei servizi di home banking e di mobile banking, ovvero tramite l’applicazione dedicata. 

Il conto corrente N26 per freelance è un conto a zero spese che può essere sottoscritto dai soggetti maggiorenni con residenza in Italia, che abbiano un documento di identità in corso di validità. L’importante è non avere un altro conto N26 attivo e possedere uno smartphone che sia compatibile con l’app (si dovranno avere i sistemi operativi iOS 11 o successivo e Android 6.0 o successivo). 

In più, è bene che la fotocamera o la videocamera del telefono funzionino perché in fase di sottoscrizione del conto corrente online a zero spese di N26 si dovrà procedere con le operazioni di verifica dell’identità, nel rispetto delle norme antiriciclaggio. 

Per conoscere fin da subito tutti i vantaggi del conto corrente N26 per freelance, clicca sul link che trovi qui sotto. 

Scopri come funziona N26 per freelance »

Tra i servizi ai quali si potrà avere accesso attivando il conto corrente N26 per freelance, ci sono:

  • una carta di debito appartenente al circuito MasterCard, che viene fornita a tutti i nuovi clienti senza dover sostenere costi di emissione o gestione;
  • i prelievi gratuiti in Italia e in zona Ue;
  • l’assenza di commissioni nel caso di pagamenti esteri, che potranno essere effettuati in ben 19 valute straniere. 

Sono previste delle funzioni speciali, le Regole e gli Spaces, che servono a creare dei progetti di spesa e per gestire i pagamenti del conto in modo automatico: nel caso di attivazione di un conto standard, si avrà diritto soltanto a 2 Spaces per volta. 

Oltre alla versione base, esistono anche delle versioni Premium di questo conto business, ovvero N26 You e N26 Metal. Queste tipologie di conto comprendono vantaggi in più, come per esempio il cashback sugli acquisti effettuati con le carte associate al conto.

N26 You ha un costo di 9,90 euro al mese e prevede assicurazioni sanitarie e di viaggio, oltre al cashback pari allo 0,10% di quanto speso. Il conto Metal, invece, ha un costo di 16,90 euro al mese e prevede un cashback pari allo 0,50%. La polizza sanitaria include non solo i viaggi e le spese mediche, ma anche gli sport invernali, la mobilità condivisa, le auto a noleggio e lo smartphone.

Tra i vantaggi extra inclusi nei conti corrente You e Metal ci sono:

  • il plafond fino a 2.500 euro al giorno e 20.000 euro al mese;
  • la presenza di carte di pagamento aggiuntive;
  • il prelievo senza commissioni all’estero;
  • 10 account con i quali creare degli Spaces. 

2. Qonto

Un altro conto di tipo business davvero molto interessante e che può essere attivato direttamente online è qonto, banca con la quale è possibile scegliere tra 3 diverse tipologie di profilo:

  • il conto Solo, che ha un costo di 9 euro al mese e rappresenta la versione basic;
  • l’account Standard, che ha un costo di 29 euro al mese;
  • la versione Premium, il cui canone mensile è pari a 99 euro al mese. 

Per conoscere fin da da subito quali sono le differenze presenti tra le diverse proposte di qonto, che includono i servizi di assistenza telefonica e via email,  e procedere con l’attivazione online, clicca sul link che trovi qui sotto.

Scopri come funziona il conto business qonto »

Di seguito saranno comunque presentate le particolarità che caratterizzano le tre offerte proposte da qonto ai suoi clienti. 

Conto Solo Conto Standard Conto Premium
una carta di  debito Mastercard One senza commissioni su operazioni in UE si può associare a 5 account con livello di autorizzazione e sicurezza differenti, che potranno essere amministratore, contabile e collaboratore si possono ottenere carte aziendali e un numero illimitato di accessi per personale e amministrativi sul conto
20 bonifici SEPA o addebiti diretti gratis, con commissione sulle altre operazioni pari a 50 centesimi 100 bonifici e addebiti senza commissioni, mentre i successivi hanno un costo di 0,40 euro l’uno 5 carte di credito One e 5 carte virtuali
commissione dell’1% sui bonifici in valuta estera 2 carte fisiche e 2 carte virtuali prelievi gratuiti illimitati
Prelievi al costo di 1 euro 1 euro di commissione su prelievi in Italia e in zona Ue fino a 500 bonifici e addebiti gratuiti, mentre per le transazioni extra sono previsti 0,25 euro
lista dei movimenti illimitata categorizzazione spese con tag digitalizzazione conto spese
tool compatibilità conti multipli per i team di lavoro per destinare budget ai singoli progetti supporto da parte di un assistente dedicato
soglia di prelievo mensile pari a 10.000 euro possibilità di delegare la gestione di specifici budget di progetti

Ovviamente chi è alla ricerca di un conto personale, in quanto lavora come libero professionista e non ha un’azienda con dipendenti da gestire, potrà optare per la versione basic, nella quale sono comunque disponibili diverse funzionalità. Viceversa, nel caso in cui si dovessero gestire più persone si potranno sfruttare tutti i vantaggi che fanno parte delle versioni più complete, ovvero la Standard e la Premium. 

Commenti Facebook: