Conti correnti più convenienti per i pensionati

Ai pensionati che sono alla ricerca di un conto corrente semplice e conveniente, che preveda le operazioni essenziali e consenta allo stesso tempo di risparmiare, SosTariffe.it propone due conti correnti ideali per i pensionati. In particolare, questi conti che prevedono una spesa annua che non supera i 14 euro. Si tratta del Conto Corrente Arancio e il Conto CheBanca!. Vediamo in dettaglio i conti correnti più convenienti per i pensionati.

Migliori conti correnti per pensionati

migliori conti correnti pensionati

Le esigenze di un pensionato in materia di conti correnti non sono le stesse di quelle di un’azienda o di una famiglia. Per questo motivo, le banche e istituti di credito hanno pensato ai principali bisogni dei pensionati e propongo conti adatti ad ogni situazione.

SosTariffe.it, il portale di confronto tariffe gratuito ed indipendente, vi presenta alcuni conti correnti che prevedono le principali operazioni che possono essere utili ai pensionati ma a costi ridotti.

Ricordiamo che in quasi tutte le banche italiane, dovrebbero essere disponibili inoltre i famosi conti di base. Questi conti correnti teoricamente a zero spese, sono stati lanciate dalle banche su richiesta dello Stato durante la Manovra Salva Italia, specificamente quanto è uscita la norma che vieta il versamento in effettivo degli stipendi o pensioni che superano i 1.500 euro.

Tuttavia, ad oggi questi conti di base sono difficili da trovare (leggi il nostro articolo sui Conti di Base Introvabili), e comunque non prevedono molte funzionalità, come ad esempio la possibilità di abbinare un conto deposito o un portafoglio titoli.

Per questo motivo, vi proponiamo due conti correnti che non sono specificamente conti di base, ma con i quali la spesa annua non supera i 14 euro. Questi conti includono l’accredito della pensione, 1 bonifico all’anno e 4 prelievi presso ATM di altre banche, sempre su base annua.

Conto Corrente Arancio di ING Direct

Questo conto prevede bonifici online e allo sportello gratuiti; i prelievi allo sportello, presso altre banche in Italia e all’estero sono anche gratuiti.

Ogni singolo assegno costa 0,50 euro, e il costo della registrazione delle operazioni è di 0 euro.

Conto Corrente Arancio non prevede canone mensile e, in più, l’imposta di bollo è a carico della banca (purché la giacenza minima del conto raggiunga i 3.000 euro).

Il costo annuo finale di Conto Corrente Arancio è di 24 euro.

Vai a Conto Corrente Arancio

Conto Che Banca!

Il conto corrente di Che Banca! in Filiale prevede un canone annuo di 24 euro, che consente di effettuare gratuitamente tutte le operazioni: bonifici online e allo sportello, prelievi allo sportello, presso gli ATM di altre banche e all’estero (Zona UE), e il registro delle operazioni.

L’imposta di bollo di 34,20 euro è a carico della banca, e prevede un costo di 0,53 euro per ogni singolo assegno.

Il costo finale annuo di Conto Che Banca! è di 24,30 euro.

Vai a Conto Che Banca!

Vuoi analizzare più alternative? Utilizza il nostro comparatore per trovare il conto corrente che fa per te.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: