Conti correnti per pensionati: la classifica 2020

Sei un pensionato e non sai quale conto scegliere per accreditare la pensione e vivere senza preoccupazioni dal lato economico? Ecco la classifica dei migliori e più economici conti correnti ad hoc per i pensionati

Conti correnti per pensionati: la classifica 2020

Andare in pensione significa potersi finalmente godere il meritato riposo dopo anni di lavoro e, magari, passare più tempo con i nipoti. La mancanza di un impiego comporta però un taglio più o meno consistente delle entrate mensili e per questo è importante tagliare al massimo le spese superflue per chi ha una certa età. Questo vale in tutti gli ambiti, compresa la scelta del conto corrente. Di seguito sono illustrate nel dettaglio le proposte per i pensionati delle maggiori banche italiane e straniere:

Conti correnti per pensionati: la classifica 2020

1. Conto Illimity

Il conto Illimity prevede:

  • Zero spese per i primi 12 mesi. L’offerta può essere prolungata a tempo indefinito se si rispettano 2 delle seguenti condizioni: 750 euro di entrata mensile, due domiciliazioni sul conto, 300 euro di transazioni mensili con carte
  • Prelievi gratuiti in tutto il mondo per importi pari o superiori a 100 euro con carta di debito internazionale
  • Carta di credito personalizzata e gratuita
  • Trasferimento di denaro istantaneo tra chi dispone della stessa tipologia di conto (bonifici SEPA)
  • Home Banking grazie a Illimity Connect
  • Progetti di spesa per accumulare denaro attraverso un deposito svincolabile collegato al conto
  • Effettuare ricariche telefoniche, pagare bollettini postali, MAV/RAV e F24

L’offerta è valida per chi effettua la richiesta di apertura del conto entro il 20/2/20 e ricevono la conferma di apertura dalla banca entro il 5/3/20.

Scopri il conto Illimity

2. Conto corrente Widiba

Il conto Widiba prevede:

  • Conto corrente gratis per 12 mesi per i nuovi clienti. L’offerta si prolunga a tempo indeterminato con giacenza media di 5.000 euro
  • Carta di debito
  • Carta di credito
  • App Widiba
  • Tasso dell’1,80% per chi apre il conto entro il 29/1/20 (già previsto tasso dell’1,50% sui vincoli a 6 mesi) e trasferisce il vecchio conto entro il 4/3/20

Scopri il conto Widiba

3. Webank

Il conto Webank prevede:

  • Zero spese e zero canone
  • Bonifici in Italia, SEPA e all’estero
  • Domiciliazione delle bollette
  • Ricariche per prepagate, cellulari e abbonamenti ATM
  • Bollettini, MAV, RAV e bollo dell’auto
  • Assicurazioni
  • Imposte e tasse (F23 e F24)
  • Libretto d’assegni
  • Fino a 30.000 euro di prestito
  • App Webank con comandi vocali

Scopri il conto Webank

4. Conto corrente N26

Il conto N26 Standard prevede:

  • Conto corrente zero spese
  • Carta Mastercard gratuita con prelievi a costo zero in Italia e zona Ue e pagare senza commissioni nel mondo
  • Bonifico istantaneo con MoneyBeam
  • Bonifico SEPA istantaneo
  • Bonifici internazionali in 19 valute con tasso di cambio reale grazie a TransferWise
  • Spaces: spazi separati nel conto per accumulare denaro
  • Categorizzazione automatica delle spese

Scopri il conto N26

5. Hype

Il conto Hype Start prevede:

  • Conto a zero spese
  • Ricariche e prelievi a costo zero in tutto il mondo
  • App per Home Banking
  • Scambi di denaro in tempo reale
  • Gestione dei risparmi
  • Carta contactless
  • Bonifici gratuiti
  • Fino al 10% di cashback sugli acquisti online
  • Con il codice GIFT10 si ottengono 10 euro di bonus

Scopri il conto HYPE

6. Revolut

Il conto Standard di Revolut prevede:

  • Conto a zero spese
  • Conto Regno Unito gratuito
  • Conto euro IBAN gratuito
  • Gestione budget integrata
  • Home Banking
  • Invio di denaro in tutto il mondo e in tempo reale
  • Cambio senza commissioni nascoste in 30 valute fiat fino a 6.000 euro al mese (oltre commissione dello 0,5%)
  • Prelievi senza commissioni fino a 200 euro al mese

Scopri il conto Revolut

7. My Genius di UniCredit

Il conto My Genius di UniCredit prevede:

  • Carta di debito internazionale My One circuito VISA
  • Servizio Banca Multicanale da utilizzate online o su app Mobile Banking, Banca via Telefono, app per tablet
  • Domiciliazione delle utenze
  • Accredito della pensione

L’addebito mensile per la gestione del conto di 3 euro al mese viene azzerato se l’apertura avviene online entro il 28/6/2020 e in più si hanno gratuitamente:

  • Bonifici SEPA in euro in uscita (non istantanei)
  • Bonifici SEPA Giroconti

L’apertura online è disponibile per chi è residente in Italia e non è già titolare di conto corrente UniCredit e/o buddybank, di Genius Card, del servizio di Banca Multicanale e/o altre carte del gruppo UniCredit.

Scopri My Genius di UniCredit

8. Conto Crédit Agricole Online

  • Conto a canone zero
  • Nowbaking – Internet banking
  • Bonifici SEPA online gratuiti
  • Domiciliazione bancaria gratuita
  • Invio online di estratto conto e documento di sintesi periodico
  • Carta di debito gratuita
  • Prelievi gratuiti di contante illimitati su ATM Crédit Agricole
  • 24 prelievi gratuiti di contante su ATM di altre banche

Chi apre il conto Crédit Agricole online entro il 31/3/20 ottiene un Welcome Bonus di 20 euro dopo aver effettuato un bonifico di almeno 100 euro. In più, si ottengono altri 80 euro (100 euro in totale) e lo smart band Fitbit Charge 3 Special Edition se si accredita la pensione o si fanno almeno 2 bonifici da 1.500 euro. Chi apre il conto entro il 31/3/20 e sottoscrive 1 o 2 polizze Crédit Agricole Assicurazioni dall’Internet Banking (escluse Protezione guida e rinnovo di polizze già in essere) entro il 30/6/20 ottiene un bonus Amazon fino a 100 euro.

Scopri il conto Crédit Agricole Online

9. TINABA

Il conto TINABA prevede:

  • Conto Banca Profilo a zero spese
  • Bonifici gratuiti fino a 5.000 euro su singola operazione
  • Carta prepagata Mastercard ricaricabile gratuitamente
  • Trasferimenti di denaro
  • App per Home Banking

Scopri il conto Tinaba

10. Conto Corrente Fineco

Il conto Fineco comprende:

  • Fineco Card Debit
  • Prelievi superiori a 99 euro presso gli ATM in Italia su circuito BANCOMAT
  • Bonifici SEPA
  • MaxiPrelievo su circuito BANCOMAT (fino a 3.000 euro giorno)
  • Versamento contanti e assegni
  • Pagamento MAV e RAV
  • Addebiti SEPA Direct Debit
  • Pagamento tasse F24
  • Ricariche telefoniche
  • Libretti assegni
  • Servizio custodia titoli
  • Trasferimento automatico titoli e fondi

Il conto corrente ha un costo di gestione azzerato per tutto il 2020 se l’apertura dello stesso avviene prima del 31/1/20. A partite da febbraio il costo sale a 3,95 euro al mese ma può essere ridotto o azzerato accumulando bonus mensili come:

  • bonus mutuo Fineco (3,95 euro)
  • bonus con Credit Lombard o fido su titoli (3,95 euro)
  • bonus per i clienti Private (3,95 euro)
  • bonus con i servizi di consulenza Plus o Advice (3,95 euro)
  • bonus Accredito della pensione (1 euro)
  • bonus ogni 10.000 euro di risparmio gestito (es. fondi) (1 euro)
  • bonus ogni 20.000 euro di titoli (es. azioni e obbligazioni) (1 euro)
  • bonus ogni ordine trading eseguito (1 euro)
  • bonus con un prestito Fineco (1 euro)
  • bonus con un fondo pensione (1 euro)
  • bonus con una polizza salute (1 euro)

Scopri il conto Fineco

11. Conto BancoPosta

Il conto Start di BancoPosta prevede:

  • Carta di debito Mastercard per primo e secondo intestatario
  • Servizi Banca Multicanale online e app
  • Carnet assegni (1 anno)
  • Prelievi gratuiti dagli ATM con carta BancoPosta

Il conto ha un costo mensile di 6 euro ma può essere ridotto di 1 euro con accredito della pensione e di altri 2 euro mantenendo la giacenza media mensile uguale o superiore a 3.000 euro.

Scopri il conto BancoPosta

12. Intesa Sanpaolo

Il Conto di Base di Intesa Sanpaolo prevede:

  • Canone annuo gratuito per titolari di pensioni fino 1.500 euro al mese o 18.000 euro netti annui (altrimenti 30 euro l’anno)
  • Bonifici e pagamenti online
  • XME Card Plus
  • Accredito pensione incluso
  • Domiciliazione utenze inclusa
  • Prelievi, versamenti e assegni in filiale e alle casse veloci automatiche del Gruppo Intesa Sanpaolo

Scopri il conto Intesa Sanpaolo

Conto corrente per pensionati: come scegliere quello giusto

Prima di spiegare come scegliere il conto corrente più conveniente bisogna sottolineare come la sua apertura nella maggior parte dei casi sia necessaria. Questo perché la manovra Salva Italia introdotta con il governo Monti ha imposto il vincolo dell’accredito sul conto di stipendio o pensione che superano i 1.000.

La prima cosa da fare quando si sceglie un conto corrente e verificare le voci di spesa e guadagno. Alcuni conti infatti hanno dei costi fissi che sembrano irrisori nel breve periodo ma sull’anno risultano piuttosto onerosi. Il canone mensile per la gestione del conto è tra questi così come l’imposta di bollo. Quest’ultima non riguarda i conti intestati a persone fisiche con un saldo medio annuale di 5.000 euro. Superata questa soglia l’addebito è di 34,20 euro all’anno. Per le persone giuridiche l’imposta è invece di 100 euro l’anno.

La tassa sui contanti, ovvero la commissione per ritirare denaro dagli sportelli ATM, è invece una delle spese variabili da tenere ben a mente. A questa si aggiunge il costo per l’estratto conto, che nel formato cartaceo è a pagamento ma molto spesso se inviato digitalmente è gratuito.

Dopo i costi bisogna considerare le entrate. Le banche ogni trimestre o alla chiusura dell’anno solare infatti effettuano il calcolo della cosiddetta liquidazione periodica, ovvero il denaro per le spese e gli interessi dovuti ai correntisti. Fatto questo è fondamentale affidarsi ad una banca sicura, tenendo conto che in Italia i depositi sono garantiti fino a 100.000 euro dal Fondo interbancario di tutela dei depositi.

Un altro aspetto da considerare è che la stessa manovra Salva Italia ha imposto a tutti gli istituiti di credito anche la realizzazione di conti correnti gratuiti proprio per i pensionati, ovvero ci cosiddetti conti di base. Quest’ultimo è totalmente a costo zero per i pensionati con un reddito ISEE fino a 8.000 euro o con pensioni che non superano i 18.000 euro lordi all’anno. Non è inoltre previsto il bollo annuo di 34,20 euro per le giacenze superiori ai 5.000 euro.

I conti di base offrono però servizi limitati. Ad esempio, spesso è imposto un tetto massimo di prelievi (di solito 12 all’anno via ATM e 6 allo sportello) e in alcuni casi non è possibile fare o ricevere bonifici. Tutti però non includono l’acquisto di BTP o fondi di investimento, la richiesta di muti o fidi né carta di credito o libretto di assegni.

Commenti Facebook: