Contenuti illegali su Internet, Confindustria fa il punto

Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha compiuto un approfondimento piuttosto netto sullo stato di salute di Internet e, in particolare, sulla necessità di contrastare le pratiche anticoncorrenziali sul web.

Il presidente di Confindustria molto critico sul fenomeno del download illegale
Il presidente di Confindustria molto critico sul fenomeno del download illegale

In particolare, Squinzi ha voluto puntare il dito sullo scenario del download illegale di contenuti da Internet, definendolo come “un fenomeno che ha dimensioni molto serie, se è vero che un consumatore su tre dispone di contenuti scaricati illegalmente“.

Stiamo parlando di una delle tante forme elusive e di pratica non legale di cui soffre il nostro Paese e che deve essere iscritta come un’assoluta priorità ed emergenza nazionale” – ha poi proseguito Squinzi, le cui affermazioni sono state ampiamente riprese da Adnkronos – “Non esiste forma di furto più odioso che la sottrazione e l’impropria attribuzione del lavoro e delle idee di altri. Non solo sul piano etico il fatto è grave, ma soprattutto si tratta di un fenomeno grave d’illecita concorrenza“.

Confronta offerte ADSL

Infine, ha aggiunto Squinzi, occorre l’introduzione di un quadro di norme chiaro e semplice, che possa porre tutti i soggetti sullo stesso piano competitivo, anche in termini fiscali e di protezione dei contenuti.

Se desiderate disporre di maggiori informazioni sulle migliori offerte ADSL per la vostra navigazione online, non vi rimane che consultare il nostro comparatore gratuito di offerte!

Commenti Facebook: