Consumo di gas: a febbraio calo del 18,4%

Durante il mese di febbraio i consumi di gas in Italia sono calati del 18,4% rispetto l’anno scorso e -2,4% rispetto febbraio 2011. Il divario rispetto il 2012 si spiega sopratutto nella mancanza di temperature estreme come quelle dell’emergenza dell’anno scorso. I consumatori potrebbero inoltre diminuire i consumi per tagliare le bollette gas, le quali si trovano tra le più costose d’Europa. Passando al Mercato Libero puoi risparmiare sulla spesa annua di gas. Scopri come.

Tariffe Gas

Secondo i dati pubblicati dalla Staffetta Quotidiana, il giornale che si occupa sopratutto del settore energetico, i prelievi di centrali elettriche e industrie ha continuato a diminuire durante il mese di febbraio 2013.

Le elaborazioni della Staffetta Quotidiana si basano sui dati giornalieri di Snam Rete Gas, e riferiscono che a Febbraio il nostro Paese ha consumato 8.764,1 milioni di mc di gas, ovvero un 18,4% in meno rispetto Febbraio 2012 e un 2,4% in meno rispetto lo stesso mese del 2011.

Alla flessione ha contribuito in maniera rilevante il settore privato: con un consumo totale di 5.503,4 mln mc, si è verificato nel settore domestico un calo del 16,3% sul consumo dell’anno 2012 (e invece un +8,2% 2011).

La mancanza di temperature estreme durante un periodo di tempo prolungato, com’è successo durante l’inverno 2012, e la necessità di ridurre le spese annue del gas ha portato sicuramente agli italiani ad abbassare i loro consumi a casa.

Ridurre i consumi e scegliere la tariffa migliore

Oltre a diminuire i consumi, per tagliare le bollette occorre scegliere la tariffa gas più adatta alle proprie esigenze, e che consenta un risparmio rispetto la tariffa a Maggior Tutela, ovvero quella che pagano coloro che non hanno mai cambiato fornitore sin dalla liberalizzazione del servizio anni fa.

Per aiutare i consumatori a trovare l’offerta più conveniente. SosTariffe.it vi propone il comparatore gratuito ed indipendente di tariffe gas.

Confronta Tariffe Gas

Commenti Facebook: