Consumi fatturati: come capire per quanta energia stiamo pagando

Nella bolletta della luce vengono riportate tre voci che possono creare confusione: consumi rilevati, fatturati e stimati. Per capire per quanta energia elettrica stiamo pagando nella fattura, bisogna leggere i consumi fatturati, ovvero i chilowattora per i quali dobbiamo pagare in un determinato periodo. Eventuali differenze tra consumi rilevati e fatturati si devono all’addizione dei consumi stimati o della tipologia di offerta attivata.

come leggere la bolletta della luce
Qual è la differenza tra consumi rilevati e fatturati?

Per analizzare in maniera corretta quali sono le offerte energia elettrica più convenienti, bisogna prima capire bene quali sono i costi che dobbiamo sostenere per il servizio elettrico, e interpretare adeguatamente le diversi voci di spesa della bolletta della luce.

Nella seconda pagina della bolletta è scritta tutta l’informazione riguardante i vostri consumi elettrici. Nello specifico, troverete riportati:

  • Consumi rilevati: riferiti all’energia consumata tra due letture o autoletture consecutive;
  • Consumi fatturati: fanno riferimento all’energia elettrica fatturata in bolletta;
  • Consumi stimati: eventualmente troverete questa voce, che corrisponde ai consumi presunti determinati in funzione di fatturazioni precedenti in caso di assenza di letture o autoletture.

Per capire per quanta energia stiamo pagando, è importante interpretare bene i Consumi fatturati, ovvero dei kWh fatturati nella bolletta per il periodo di competenza.

A volte, può darsi che ci sia una differenza tra i consumi rilevati e i consumi fatturati. Questo divario può essere causato dall’aggiunta di eventuali consumi rilevati stimati, o oppure dalla tipologia di offerta sottoscritta.

Il secondo foglio presente nella bolletta elettrica contiene il Dettaglio delle Letture e dei Consumi Fatturarti, in un primo riquadro, dove troverete il tipo di bolletta, cioè di conguaglio o di acconto.

Se l’emissione della bolletta è trimestrale troverete quattro righe con la data esatta della lettura rilevata ogni mese, come si vede nell’immagine qui di seguito:

Dettaglio delle Letture e dei Consumi Fatturati

Questo box contiene tutte le letture rilevanti per il calcolo della fattura. Subito dopo, troverete anche le indicazioni riguardo i consumi fatturati del periodo.

Se avete attivato una tariffa bioraria, ci saranno diverse fasce di consumo (F1, F2 e F3), vedrete anche il consumo rilevato in ognuna di esse, e finalmente la somma totale del Consumo del Periodo.

Ricordiamo che l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con la delibera 181/06 e successivi aggiornamenti ha definito l’aggregazione delle diverse ore in queste fasce:

  • Fascia F1: ore dalle 8.00 alle 19.00 dal lunedì a venerdì (esclusi i giorni festivi);
  • Fascia F2: ore dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00 dal lunedì al venerdì e dalle 7.00 alle 23.00 del sabato (esclusi i giorni festivi);
  • Fascia F3: ore dalle 23.00 alle 7.00 dal lunedì al sabato e dalle 0.00 alle 24.00 la domenica e i giorni festivi (1 gennaio; 6 gennaio; lunedì di Pasqua; 25 aprile; 1 maggio; 2 giugno; 15 agosto; 1 novembre; 8 dicembre; 25 dicembre; 26 dicembre.

Queste fasce possono essere ridotte a 2 fasce (picco/fuori-picco):

  • Picco (peak): dalle ore 8:00 alle ore 20:00;
  • Fuori picco (off-peak): dalle ore 20:00 alle ore 8:00 compresi sabato e domenica.

In caso di contatore monorario, le fasce sono ridotte ad un’unica fascia. Per maggiori informazioni, consigliamo di scaricare la Delibera AEEG n. 152/06 – Allegato A.

Infine, per trovare il costo del proprio consumo bisogna calcolare i kWh consumati nella singola fascia moltiplicarli per il prezzo dell’energia contrattato con il fornitore.

Volete sapere qual è la tariffa energia elettrica che offre il prezzo dell’energia più basso? Utilizzate il nostro comparatore gratuito ed indipendente, che con un semplice click vi riporterà le migliori offerte luce, in ordine ascendente cominciando da quella più economica.

Confronta Tariffe Luce

 

Commenti Facebook: