Consigli per risparmiare: energia elettrica quale conviene

Un recente studio dell’UE colloca l’Italia tra i paesi con la bolletta della luce più cara d’Europa. Ma si può risparmiare: con le offerte del mercato libero dell’energia elettrica si può pagare un 10% in meno sulla bolletta. In più, utilizzando consapevolmente gli elettrodomestici e spostando i consumi verso le fasce orarie più agevolate, si possono risparmiare 60 euro all’anno. Come? Confrontando tutte le tariffe offerte dal mercato libero e scegliendo la più adatta alle proprie esigenze. Ecco come scegliere la tariffa luce più conveniente.

Come risparmiare con le offerte Enel Energia
Risparmia fino a 600 euro con Enel e Frimm

Italia è al sesto posto tra i paesi dell’UE con la bolletta della luce più cara.

Per risparmiare, SosTariffe.it ti propone tre semplici consigli che ti permetteranno di ridurre di oltre il 10% la tua spesa di energia elettrica annua.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

1. Scegli la tariffa più conveniente

Innanzitutto, occorre scegliere la tariffa più conveniente secondo le proprie esigenze.

Nel Mercato Libero dell’Energia Elettrica, come spiegato nel nostro articolo sulla bolletta trasparente, il peso delle imposte sull’energia è del 40%, ma sul restante 60% si può intervenire.

Sottoscrivendo una tariffa luce appartenente al Mercato libero dell’Energia, si può ridurre la spesa di circa il 10% rispetto alla tariffa di Maggior Tutela.

Il risparmio può essere ancora più notevole approfittando delle promozioni degli operatori.

Scegli la tariffa in funzione del tuo consumo di energia annuo, la ripartizione del consumo nella giornata, la potenza e altre caratteristiche.

Tariffe Mercato Libero

Vi menzioniamo alcune tra le migliori tariffe del Mercato Libero che consentono di risparmiare:

E-Light di Enel Energia

Si tratta di una tariffa monoraria a prezzo bloccato, ideale per chi utilizza la luce durante la maggior parte della giornata e desidera la tranquillità di un prezzo che non cambierà per 12 mesi.

Con E-Light risparmi circa 100 euro rispetto la tariffa a Maggior Tutela.

Vai a E-Light di Enel

TiVoglioWeb di Sorgenia

Anche questa tariffa è una monoraria a prezzo bloccato durante 12 mesi e, in più, garantisce l’utilizzo di energia verde (proveniente da fonti rinnovabili).

Consente il risparmio di circa 100 euro all’anno.

Vai a TiVoglio Web Monoraria

Amica Web Flat di Illumia

Illumia propone una tariffa che diventa monoraria o bioraria a seconda del profilo di consumo di ogni singolo utente. Il prezzo è bloccato per un anno e consente il risparmio di circa 93 euro annui.

Vai a Amica Web Flat

Luce Zero Sorprese Web di Edison

Una tariffa monoraria a prezzo bloccato che consente di scegliere tra 10 stili di consumo; se consumi di più la compagnia ti avvisa e si consumi di meno a fine anno ti rimborsa la differenza.

Questa tariffa è scontata del 10% per i nuovi clienti che aderiscano online, in promozione fino al 22 novembre.

Vai a Luce Zero Sorprese Web

2. Scegli una tariffa bioraria

Se per motivi di lavoro o studio non sei a casa durante la maggior parte della giornata, ti conviene sottoscrivere una tariffa bioraria.

Così, concentrando i consumo dalle 19 alle 8 del mattino nei giorni feriali, e durante tutto il weekend e i festivi, il risparmio è assicurato.

Per imparare a spostare i tuo consumi verso le fasce orarie più agevolate, leggi il nostro articolo riguardo gli orari di risparmio di energia elettrica.

Vai a Tariffe Biorarie

3. Usa consapevolmente gli elettrodomestici

L’uso consapevole dell’energia elettrica nella propria casa è alla base del risparmio. Identificare gli elettrodomestici più dispendiosi e imparare a utilizzarli consente di ridurre la spesa energetica fino al 40%.

Per maggiore informazione, leggi l’osservatorio di SosTariffe al riguardo.

Commenti Facebook: