Consigli per consumare meno energia

Sia d’estate che d’inverno, tagliare i consumi energetici è fondamentale per alleggerire le bollette. Consumare di meno, infatti, è la regola d’oro di questi tempi. Di seguito, SosTariffe.it vi elenca dei consigli per consumare meno energia, insieme ad altri suggerimenti per diminuire la spesa annua di energia elettrica.

consigli per consumare meno energia
Ecco alcuni consigli per consumare meno energia e tagliare le bollette

Ridurre i consumi energetici è fondamentale non solo per motivi economici, ma anche ambientali. In effetti, per tagliare le emissioni di sostanze inquinanti all’atmosfera è importante adottare comportamenti adeguati e utilizzare in maniera efficiente l’energia elettrica e, in generale, tutte le risorse naturali. Per questo motivo, vogliamo fornirvi una serie di consigli per consumare meno energia.

Riscaldamento: come consumare di meno?

Mantenere l’abitazione calda durante l’inverno è una delle spese più salate per le famiglie, soprattutto nelle aree più fredde dello Stivale. E’ possibile però ridurre i consumi del 40% adottando tutte queste abitudini:

  • Mantenere la temperatura dell’abitazione tra 18-19°C come massimo;
  • Quando non c’è nessuno a casa o durante la notte è conveniente spegnere il riscaldamento, oppure abbassarlo ancora di più;
  • Evitare gli spifferi d’aria, chiudendo bene porte e finestre e facendo degli interventi dove si identificano perdite; c’è uno strumento per localizzare gli spifferi;
  • Chiudere sempre le tapparelle appena tramonta;
  • Tenete sempre i termosifoni liberi, e non coprili mai tende, vestiti da asciugare, ecc;
  • Non riscaldare gli ambienti non utilizzati: a meno che ci siano evidenti problemi di muffa, è conveniente chiudere i locali dove non c’è nessuno;
  • Eseguire periodici controlli sulla caldaia per garantirne un buon funzionamento;
  • Infine, è fondamentale investire in coibentare l’abitazione: questo parametro è più importante ancora del tipo di impianto di riscaldamento quando si tratta di tagliare i consumi. Fino al 31 dicembre 2015 si potrà usufruire delle detrazioni fiscali del 50%.

Su questo argomento c’è molto più da dire: consigliamo di approfondire leggendo il nostro speciale sul riscaldamento di casa.

Elettrodomestici: come ridurre i consumi energetici

Per quanto riguarda esclusivamente la bolletta della luce, ridurre i consumi energetici dei principali elettrodomestici è ciò che può fare la differenza, così come il riscaldamento nella bolletta del gas.

Frigorifero e congelatore

  • Collocare il frigorifero nella zona più ventilata della cucina, lasciando uno spazio tra i 10-20 centimetri dal muro;
  • Evitare di aprire troppo spesso o di lasciare aperto inutilmente lo sportello;
  • Sbrinare regolarmente il congelatore e sostituire le guarnizioni quando cominciano a deteriorarsi;
  • Non collocare mai cibi caldi in frigo;
  • Non riempire eccessivamente il frigo, lascia spazio per la circolazione di aria;
  • Conservare in frigo solo gli alimenti che hanno bisogno di basse temperature. I tetra pack di latte quando sono chiusi, ad esempio, possono conservarsi nella dispensa;
  • Mantenere il frigorifero tra 1 e 4°C e il congelatore a -18°C. Per ogni grado al di sotto il consumo cresce del 5%;
  • Spolverare ogni tanto la serpentina del condensatore;
  • Per maggiori informazioni leggete il nostro articolo su come risparmiare utilizzando bene il frigorifero.

E’ fondamentale anche avere un frigorifero di elevata classe energetica, che garantisce bassi consumi. Di seguito alcune offerte che abbiamo trovato sul portale Amazon.it

Lavatrice

  • Utilizzare i programmi veloci ed a bassa temperatura (anche a freddo) per i vestiti non troppo sporchi;
  • Evitare il prelavaggio e i programmi antipiega, che continuano a consumare elettricità anche a lavaggio finito;
  • Utilizzare la lavatrice sempre a pieno carico; i programmi a mezzo carico riducono un po’ i consumi ma non alla metà;
  • Pulire frequentemente il filtro;
  • I giorni di sole evitare il programma di asciugatura o la centrifuga, stendendo i panni al sole;
  • Se si ha attivato una tariffa bioraria, lavare il bucato nelle ore più agevolate (dalle 19.00 alle 8.00). Con alcuni modelli di lavatrice si può programmare la partenza.
  • Scegliete una lavatrice di buona classe energetica, con bassi consumi elettrici e d’acqua e una buona performance: l’eventuale maggior prezzo iniziale verrà ammortizzato in poco tempo. Ecco alcuni modelli interessanti che abbiamo visto su Amazon.it

Lavastoviglie

  • Usare sempre a pieno carico la lavastoviglie;
  • Evitare il programma di asciugatura. Basta aprire lo sportello alla fine del ciclo e aspettare che la stoviglie si asciughi con l’aria;
  • Evitare il programma di lavaggio intensivo, usandolo solo quando è davvero necessario;
  • Chiedete sempre: vale la pena accenderla? Se avete tempo e le stoviglie sporche sono poche, lavate a mano.

Scaldabagno elettrico

  • Installare lo scaldabagno vicino alla doccia o il lavandino, evitando dispersioni di calore lungo le tubature;
  • Verificare la temperatura dell’acqua e impostarla sotto i 60°C;
  • Accendere lo scaldabagno 30-40 minuti prima del suo effettivo utilizzo, evitando tenerlo acceso inutilmente tutto il giorno;
  • Controllare periodicamente la serpentina per evitare la formazione di incrostazioni calcaree;
  • Applicare delle bocche rompigetto ai rubinetti della cucina e del bagno; risparmierai così non solo sull’elettricità ma anche sull’acqua.

Forno elettrico

  • Spegnere il forno qualche minuto prima del termine della cottura, approfittando del calore residuo per completare l’operazione;
  • Non aprire lo sportello durante la cottura;
  • Non usare il preriscaldamento o la funzione del grill quando non sia necessario;
  • Mantenere il forno pulito.

Condizionatore

  • Mantenere la temperatura a non più di 6-7 °C di differenza con quella esterna;
  • La sera – o quando non fa davvero caldo – conviene non usarlo, aprendo bene porte e finestre;
  • Se le temperature non sono troppo elevate, a volte è sufficiente con il programma di deumidificazione;
  • Chiudere tutte le porte e finestre, tapparelle incluse, durante il giorno;
  • Mantenere i filtri puliti;
  • Anche in questo caso acquistare il modello giusto farà la differenza nelle successive bollette elettriche. Leggete il nostro articolo sul risparmio energetico con il condizionatore, e date un’occhiata agli attuali modelli presenti sul mercato, dotati di tecnologia inverter e altri accorgimenti per ridurre i consumi.

Illuminazione e risparmio energetico

Oltre a intervenire sugli elettrodomestici, è fondamentale fare attenzione all’illuminazione, soprattutto d’inverno quando le ore luci sono meno. Per quanto possa risultare ovvio, molte persone continuano a dimenticare l’importanza di spegnere le luci quando non servono.

Bisogna anche preferire i lampadari con meno lampade, e utilizzare sempre lampade LED a basso consumo (che consumano di meno rispetto le altre lampadine alogene e fluorescenti).

Infine, collocare strategicamente le lampade nei posti più opportuni, preferendo sempre la luce del sole quando è possibile.

Le tariffe elettriche del mercato libero

Per pagare bollette leggere bisogna non solo seguire questi consigli per consumare meno energia, ma anche avere attiva una tariffa energia elettrica conveniente, adatta al proprio profilo. Con le attuali tariffe del Mercato Libero, è possibile risparmiare fino ad un 15% sulla spesa energetica annua.

Utilizzando il comparatore gratuito e indipendente di SosTariffe.it è possibile trovare la tariffa luce che meglio si adatta alle tue esigenze.

Confronta Tariffe Luce »

Commenti Facebook: