Confronta prezzi luce e gas: 5 cose a cui prestare attenzione

La scelta di una nuova promozione luce e gas potrebbe far risparmiare molti soldi, ma come si fa a scegliere quella giusta? Ecco 5 consigli utili che potranno sicuramente aiutare nel selezionare la tariffa che si adatta meglio alle proprie esigenze. 

Confronta prezzi luce e gas: 5 cose a cui prestare attenzione

Confrontare i prezzi delle offerte luce e gas con l’utilizzo di uno strumento quale il comparatore di tariffe di SOStariffe.it è una procedura che permette con certezza di risparmiare sul costo delle bollette. 

Se l’utilizzo del comparatore è davvero molto semplice, in quanto si basa sull’inserimento di alcuni parametri che permettono di calibrare le promozioni sulla base dei propri utilizzi effettivi di luce e gas, non sempre risulta poi semplice riuscire a interpretare i dati che si hanno di fronte in seguito alla comparazione stessa. 

Nello specifico, quella che si vedrà è una schermata nella quale saranno elencate le migliori offerte luce e gas disponibili, ordinate sulla base del minor costo e del maggiore risparmio che si riuscirà ad ottenere rispetto al mercato tutelato. 

Abbiamo pensato di mettere insieme un elenco di suggerimenti da prendere in considerazione qualora si stesse valutando l’attivazione di una nuova offerta luce e gas per la propria abitazione. 

Si tratta di una decisione che non deve essere presa con la fretta di risolvere subito e trovare una soluzione il prima possibile. La fretta è, infatti, cattiva consigliera e impedisce di fare una scelta ragionata, nella quale sono stati valutati tutta una serie di parametri. 

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Per quali scopi utilizzi il gas?

1. Le tariffe a prezzo bloccato

Le tariffe luce e gas non sono tutte uguali, ma ci può comunque essere un elemento che le accomuna e che le rende più interessanti rispetto ad altre: si tratta del fatto di essere a prezzo bloccato

Quando si firma un nuovo contratto per la fornitura di luce e/o gas si consiglia di prestare attenzione a questo elemento, che permette di calcolare meglio i costi da sostenere ogni anno e di conoscere per tempo la spesa totale. 

Il periodo complessivo durante il quale il prezzo di una promozione viene bloccato è indicato sul contratto: generalmente si tratta di un periodo di almeno 12 mesi, ma ci possono essere anche offerte con prezzo bloccato per 24 mesi, oppure per 36 mesi. 

Clicca sul link per vedere il confronto tra le migliori offerte luce disponibili in questo momento. 

Confronta le migliori offerte luce disponibili sul mercato »

2. La differenza tra tariffa monoraria, bioraria e trioraria

Le tariffe relative alla fornitura di energia elettrica si differenziano anche per le fasce orarie, ovvero i momenti nei quali si verifica effettivamente il consumo di energia elettrica. A questo proposito è bene tenere a mente che ci sono ben 3 diverse fasce orarie

Si tratta delle fasce:

  • F1, che è valida dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 19:00 ed è la fascia che prevede costi più elevati:
  • F2, che viene applicata nelle ore intermedie, ovvero dal lunedì al venerdì, dalle ore 7:00 alle ore 8:00 e dalle ore 19:00 alle ore 23:00:
  • F3, che è la fascia più economica, in vigore dal lunedì al sabato, dalle 23:00 alle 7:00, oltre che la domenica e nei giorni festivi a prescindere dall’orario. 

Fatto questo cappello introduttivo sulla fasce orarie, si dovrebbe scegliere la tariffa che si adatta meglio alle proprie abitudini e che vada bene in base al tempo si trascorre in casa durante il giorno, oppure nel caso in cui si concentrino gli utilizzi di energia elettrica principalmente alla sera.

Non esiste una tariffa migliore in assoluto, ma ci sono invece soluzioni che possono andare meglio per alcuni clienti invece che per altri a seconda della loro abitudini. 

Controlla i tuoi consumi e scopri il risparmio Seleziona i tuoi elettrodomestici

3. La possibilità di pagare tramite fattura digitale

Un altro elemento che potrebbe fare la differenza nella scelta di una nuova promozione luce e gas consiste nella possibilità di poter ricevere la fattura digitale e di poter pagare la bolletta direttamente online, oppure tramite domiciliazione bancaria. 

In questo modo si riusciranno a risparmiare i costi tradizionali che sono legati al pagamento delle bollette tramite bollettino postale, che nel corso di un intero anno potrebbero comunque impattare sulla spesa totale. 

A questo proposito si sottolinea anche che ci sono compagnie che consentono entrambe le modalità di pagamento – quindi sia quella tradizionale cartacea sia quella online – ma che prevedono degli sconti extra sulla fornitura nel caso in cui il cliente scegliesse di pagare con la modalità telematica.  

Un’ulteriore considerazione che si può fare sotto questo punto di vista si lega al fatto che in tempo di covid preferire una procedura online al posto di una che prevede la necessità di dover mettere il naso fuori dalla porta è sicuramente la soluzione più intelligente da adottare. 

Clicca sul link per vedere il confronto tra le migliori offerte gas disponibili in questo momento. 

Confronta le migliori offerte gas disponibili sul mercato »

4. L’esistenza delle offerte Dual Fuel

Forse non tutti sanno che sono tante le aziende del mercato libero che spingono per la sottoscrizione delle cosiddette “offerte dual fuel”. Di cosa si tratta e quali sono i motivi per i quali appaiono senza dubbio come più vantaggiose? 

Le offerte Dual Fuel sono promozioni che prevedono l’attivazione nello stesso momento sia di una tariffa luce sia di una tariffa gas. Convengono per il fatto che in genere sono previsti costi delle offerte più convenienti, che non sarebbero invece proposti nel caso di singola attivazione. 

In alcuni casi sono invece presenti dei veri e propri sconti sulla componente luce e gas, che vengono applicati direttamente in fattura, ma solo nel caso di attivazione di entrambe le forniture con lo stesso operatore. 

5. La nascita delle offerte in abbonamento

Uno degli problemi dei quali un cliente tipo si lamenta nel momento in cui riceve la bolletta delle luce e del gas è che il prezzo presente in fattura non corrisponda a quello indicato in fase di contrattazione. 

Si tratta di un problema molto ampio, legato fondamentalmente al fatto che il costo totale della bolletta non dipende esclusivamente dai propri consumi, ma ci sono dei costi fissi che hanno il peso maggiore su quello che risulta alla fine essere il prezzo finale. 

Per venire incontro a questa esigenza che i consumatori nutrono da diverso tempo, sono sorte delle offerte luce e gas in abbonamento. Nella pratica, così come quando si attiva l’abbonamento a una streaming TV si paga ogni mese un prezzo fisso, lo stesso potrà avvenire anche per le bollette di luce e gas

In fase di sottoscrizione della nuova fornitura sarà calcolato un costo fisso mensile a partire dai propri consumi: in questo modo si saprà esattamente quanto pagare per l’intero anno e si riceveranno delle bollette ogni mese con un costo fisso. Niente più sorprese per il consumatore, fatta eccezione per la possibilità di conguaglio qualora i consumi dovessero eccedere rispetto a quanto inizialmente calcolato. 

A quanto detto finora si può aggiungere poi che il mercato libero dell’energia e del gas naturale sarà obbligatorio per tutti a partire dal 1° gennaio 2022: iniziare a valutare le offerte fin da subito può rappresentare un modo per anticipare il risparmio garantito, legato anche al fatto che in caso di passaggio a un altro fornitore non sono previsti costi di alcun tipo. 

Considerazioni finali

Alla luce di tutti gli elementi forniti in queste righe, si consiglia di provare a utilizzare il comparatore di offerte di SOStariffe.it e di confrontare le tariffe disponibili, sfruttando però i suggerimenti presentati in elenco. 

Infine, un ultimo consiglio che nella maggior parte dei casi risulta essere il migliore fra tutti consiste nel leggere quali sono le opinioni e i commenti su gas e luce che sono stati dati dai vari clienti che hanno già scelto di attivare l’offerta di un determinato fornitore. Il giudizio degli utenti tende infatti ad essere più neutrale rispetto a quello dell’azienda e a mettere in evidenza non solo gli aspetti positivi di una determinata offerta, ma anche gli eventuali aspetti negativi.

Mettendo insieme tutti questi elementi si riuscirà sicuramente a fare la scelta migliore per le proprie esigenze di consumo e a risparmiare sia sulla bolletta della luce sia su quella del gas

Commenti Facebook: