Condizionatori: quali rientrano nella detrazione del 50%?

L'ecobonus 2014 consente di acquistare un condizionatore a pompa di calore usufruendo della detrazione del 50% della spesa. In effetti, questi condizionatori rientrano tra le “opere finalizzate al risparmio energetico” e il loro acquisto può dunque essere detratto. In questa maniera si può sfruttare l'ecobonus 2014 anche senza eseguire ristrutturazioni edilizie, risparmiando sulla spesa energetica e migliorando l'efficienza energetica dell'abitazione.

Condizionatori: quali rientrano nella detrazione del 50%?
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

L’Agenzia delle Entrate, nella sua Guida alle agevolazioni Irpef segnala che è inclusa tra gli interventi detraibili, la sostituzione di caloriferi e condizionatori finalizzati al risparmio energetico. Alla detrazione fiscale del 50% prevista dall’ecobonus 2014, inoltre, è possibile aggiungere uno sconto sull’Iva che passa dal 20 al 10% per questi interventi, sebbene soltanto fino al valore della manodopera e l’acquisto di altri materiali.

Attenzione però che non tutti i condizionatori rientrano nelle detrazioni. Per usufruire dell’ecobonus fino al tetto di spesa di 96 mila euro, bisogna acquistare condizionatori con pompa di calore. Questi moderni apparecchi sostituiscono il vecchio impianto di riscaldamento e quindi servono per riscaldare d’inverno e rinfrescare d’estate, contribuendo in gran misura al risparmio di energia elettrica e gas di un’abitazione. 

In questa maniera, è possibile sostituire il vecchio impianto di riscaldamento con un condizionatore a pompa di calore pagando l’acquisto al 50%, risparmiando sulle bollette e producendo meno emissioni di CO2.

Bisogna ricordare che, ai fini dell’ottenimento delle detrazioni fiscali, occorre richiedere all’installatore una dichiarazione di conformità dell’impianto al conseguimento del risparmio energetico. Solitamente questo documento è consegnato insieme ai fogli informativi del condizionatore acquistato.

E’ possibile fare richiesta dell’ecobonus del 50% fino al 31 dicembre 2014, rientrando anche l’acquisto di nuovi mobili o elettrodomestici ad alta efficienza energetica (classe A+ o superiori).

Infine, ricordiamo che è possibile chiedere un prestito per finanziare l’acquisto del condizionatore a pompa di calore, per agevolare la spesa intanto che si fa richiesta delle agevolazioni.

Sul nostro portale è possibile mettere a confronto i migliori prestiti finalizzati per individuare quello che risulta più vantaggioso a seconda del proprio profilo.

Confronta Prestiti »

Commenti Facebook: