Con i conti correnti delle banche online si risparmia oltre il 99%: nuovo osservatorio SosTariffe

Per chi attiva un conto corrente presso una Banca Online il risparmio è quasi totale: ecco il risultato principale del nuovo studio di SosTariffe.it sui conti correnti. La spesa media annua per un conto corrente tradizionale può superare i 130 euro; operando online la spesa si riduce, ma solo passando a una banca online si possono abbattere quasi completamente i costi. Scopri tutti i risultati dell’ultimo osservatorio di SosTariffe.it sui conti correnti.

Confronta Conti Correnti Online

Il nuovo studio condotto da SosTariffe.it riguarda la spesa sostenuta dai correntisti italiani che aprono un conto presso una Banca Online anziché una Banca Tradizionale.

Il risultato dimostra che un conto corrente aperto con una banca tradizionale può arrivare a costare più di 130 euro all’anno se ci si reca sempre in filiale. Operando online questa spesa diminuisce, ma attivando un conto di una Banca Online vera e propria, si risparmia oltre il 99%.

Quanto risparmio con le banche online?

Lo studio è stato condotto analizzando 3 possibili correntisti tipo italiani: il single/giovane, la coppia e la famiglia. Per ogni profilo è stata individuata una modalità di utilizzo del conto corrente di una Banca tradizionale e calcolata la spesa media annua secondo tre diverse operatività.

La prima, “online”, riguarda chi effettua quasi tutte le operazioni attraverso l’internet banking, la seconda, “misto”, si riferisce a chi alterna operazioni in filiale a quelle al computer, la terza, “no internet”, viene applicata da chi rifiuta decisamente di usare canali alternativi alla visita allo sportello.

Il calcolo è stato effettuato scegliendo il conto più adatto per ogni profilo in ciascuna delle cinque principali banche italiane.

I risultati sono stati poi confrontati con la spesa media annua sostenuta con i conti delle banche attive solo online.

Con un utilizzo offline, si può spendere più di 120 euro l’anno per il proprio conto corrente. Le banche online, invece, mantengono la promessa di un “conto zero spese” e hanno effettivamente costi di gestione prossimi allo zero.

Alcune banche online rimborsano anche l’imposta di bollo sui conti correnti di 34,20€, modificata lo scorso anno, obbligatoria per chi ha giacenze medie superiori ai 5000 euro.

Questa tabella mostra che avere un’operatività online con un conto tradizionale per gestire le proprie finanze ed effettuare bonifici consente risparmi significativi, che oscillano tra il 40% e il 60% rispetto ad operare completamente offline.

Ancora poco, comunque, in confronto alla scelta di passare a una banca online: in questo caso i costi tendono ad azzerarsi e i risparmi arrivano al 99%.

La convenienza di passare a una banca online, o comunque di cominciare a operare online con un conto tradizionale, è chiarissima. Sempre più italiani stanno valutando la possibilità di cambiare conto.

Alberto Mazzetti, Amministratore Delegato e Co-Fondatore di SosTariffe.it, commenta: “Il numero crescente di sottoscrizioni di conti correnti online che registriamo su SosTariffe.it è indice che anche in Italia qualcosa sta cambiando nelle abitudini di consumo degli utenti.

Scarica l’osservatorio completo.

Utilizza il nostro comparatore per mettere a confronto i migliori conti correnti e trovare quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: