Con Enel si potrà aderire alla sperimentazione tariffaria D1 per risparmiare

Dal 1° luglio 2014 sarà disponibile la nuova tariffa sperimentale per domestici (tariffa D1) che utilizzano pompe di calore elettriche come unico sistema di riscaldamento. La tariffa D1 consentirà un risparmio soprattutto alle famiglie con elevati consumi. L’adesione è volontaria e per partecipare basta farne richiesta al proprio fornitore, ma non tutti i venditori del mercato libero partecipano alla sperimentazione. Con Enel è possibile aderire alla nuova tariffa.

tariffa d1, a chi conviene e come richiederla
La nuova tariffa D1 conviene a coloro con elevati consumi: con Enel puoi richiederla

Dal 1° luglio 2014 l’Autorità per l’Energia consentirà di sperimentare una nuova tariffa energia elettrica, con un prezzo constante a prescindere dai consumi.

Potranno partecipare alla sperimentazione della tariffa D1 tutti i clienti domestici che per il riscaldamento individuale dell’abitazione di residenza utilizzano soltanto pompe di calore elettriche.

La nuova tariffa D1 potrà essere applicata alle forniture elettriche sia con contratti di mercato libero sia di maggior tutela; i fornitori del mercato libero però non sono tenuti ad aderire alla sperimentazione, quindi coloro interessati a partecipare devono chiedere al proprio fornitore al riguardo.

Conviene partecipare alla sperimentazione tariffaria?

Con la tariffa D1 ogni kWh viene pagato uguale, a prescindere dal volume di consumo annuo. Con le tariffe luce attuali, invece, una delle componenti del prezzo dell’energia cresce in funzione dei maggiori consumi effettivi (in centesimi di euro/kWh). Questo si chiama “progressività” ed è quello che viene eliminato con la nuova tariffa D1.

Eliminando la progressività, è evidente che la tariffa D1 è vantaggiosa per le famiglie energivore, ovvero con consumi annui elevati e meglio ancora se la potenza impegnata del contratto è maggiore di 3 kW. Coloro che hanno consumi bassi invece non ne otterranno alcun beneficio.

Con Enel puoi chiedere la tariffa D1

Enel mette a disposizione dell’utenza tutta la documentazione per fare richiesta e partecipare alla sperimentazione tariffaria.

Scopri le offerte Enel Energia

Innanzitutto, bisogna scaricare il modulo per la richiesta di adesione alla sperimentazione tariffaria (articolo 3, comma 2,della deliberazione 205/2014/R/eel) ed il relativo allegato per l’asseverazione.

Alla sperimentazione si può rinunciare in qualsiasi momento: basta compilare il modulo per richiedere la rinuncia alla sperimentazione tariffaria (articolo 8, comma 1, della deliberazione 205/2014/R/eel).

Infine, ricordiamo a coloro che non rientrano tra i requisiti per aderire alla sperimentazione tariffaria, così come alle famiglie o individui a cui non conviene perché non hanno elevati consumi, che attivando un’offerta luce del mercato libero è possibile risparmiare circa 120 euro all’anno.

Il passaggio al mercato libero è sempre gratuito, non occorrono modifiche al contatore o agli impianti, e si può sempre tornare al servizio di maggior tutela.

Per maggiori informazioni sulle offerte luce più convenienti secondo il proprio profilo, rimandiamo al nostro comparatore gratuito ed indipendente.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: