Compagnie assicurative: tagliare i costi per abbassare i premi

Dalle compagnie assicurative arriva una proposta destinata a far discutere: tagliare i costi che gravano sulle assicurazioni per abbassare l’importo dei premi assicurativi. L’idea segue la decisione del Governo di tagliare i risarcimenti per i danni lievi, come previsto dal decreto Destinazione Italia. Vediamo più nel dettaglio la situazione.

La proposta delle compagnie assicurative farà sicuramente discutere

I dati in esame

Le assicurazioni RC auto italiane, si sa, sono le più care d’Europa.

Un dato in controtendenza, ma che grava ancora in maniera pesante sulle tasche degli automobilisti italiani.

Le cause sono rintracciabili in alcuni problemi strutturali dell’assicurazione italiana, e all’elevato numero di truffe provocate alle assicurazioni da parte dei cittadini italiani.

La proposta delle compagnie

La proposta delle compagnie dunque è molto semplice: tagliare i costi per tagliare i premi.

In particolare, dopo i tagli previsti per i danni lievi, sarebbero stati presi in esame anche i danni gravi, che incidono in maniera determinante sui bilanci delle compagnie assicurative, fino ad un 16% totale dei costi.

In seguito a questi tagli si potrebbe quindi abbassare il costo dei premi assicurativi, avvicinandolo alle medie europee.

I pareri degli esperti

La proposta, come è normale che sia, farà discutere.

Da una parte le compagnie assicurative assicurano che i tagli uniformerebbero semplicemente la situazione a quella degli altri paesi europei.

Dall’altra, alcuni esperti in materia si sono scagliati contro la proposta, vedendo in essa un potenziale abbassamento dei diritti, a danno dei cittadini.

Confronta RC auto

Confronta RC moto

Commenti Facebook: