Compagnia di San Paolo, Chiamparino lascia per la Regione Piemonte

Gli effetti della decisione del Tar del Piemonte, che ha annullato per irregolarità nella presentazione delle liste la tornata elettorale del 2010, si fanno sentire non solo nella politica ma anche nella finanza, con cambi al vertice in vista per la Compagnia di San Paolo, principale azionista di Banca Intesa.

Compagnia di San Paolo
Luca Remmert, attuale vicepresidente, candidato numero uno alla successione

Sergio Chiamparino, ex sindaco di Torino nonché attuale presidente della Compagnia di San Paolo, è infatti prossimo a lasciare. Il prossimo 3 febbraio si dimetterà per partecipare alle elezioni regionali, come annunciato dallo stesso Chiamparino con una lettera inviata ai consiglieri.
Confronta le offerte di Intesa SanPaolo
Si apre quindi il toto-nomine per il successore dell’ex sindaco. Il candidato più «papabile» sembra essere Luca Remmert, attuale vicepresidente della Compagnia al suo secondo mandato, ma si fanno anche i nomi dell’ex ministro dell’Istruzione e dell’Università Francesco Profumo e di Paolo Montalenti, considerato candidato gradito alla Camera di Commercio di Milano.

La Compagnia di San Paolo detiene il 9,88% del capitale di Intesa San Paolo ed è quindi il suo maggior azionista singolo; inevitabile che le decisioni di cambi al vertice abbiano effetti significativi anche sull’ente bancario, che dovrà anche preparare il nuovo piano industriale per rilanciare il suo business.

Intanto, anche uno degli altri maggiori azionisti di Intesa San Paolo, la Fondazione Cariplo, si è espressa favorevolmente sull’eventuale avvicendamento tra Chiamparino e Luca Remmert nelle parole di Giuseppe Guzzetti, il presidente.

Commenti Facebook: