Commissione istruttoria veloce: Codacons chiede l’eliminazione

La commissione di istruttoria veloce è quella applicata dalla banca quando il cliente va in rosso sul conto corrente, anche per un solo giorno, senza avere attivo un fido. Questa commissione può arrivare fino a ben 50 euro. Secondo il Codacons la commissione di istruttoria veloci è tra i balzelli più assurdi di un conto corrente e perciò ha chiesto al Governo Renzi la sua eliminazione.

risparmiare sul conto corrente
Commissioni conti correnti e interessi passivi in Italia tra i più elevati d'Europa

Se un correntista va in rosso anche un solo giorno, e non ha attivato un fido sul conto corrente, deve pagare una commissione di istruttoria veloce, che a volte può raggiungere i 50 euro.

Così il Codacons ha ribadito l’eliminazione di questo balzello, ritenuto tra i più “assurdi“, dopo aver appreso che l’Antitrust ha aperto un’istruttoria al Consorzio Bancomat per verificare che un’altra commissione, quella interbancaria sul pagamento di fatture commerciali e bollette in vigore a partire da gennaio, non restringa la competizione tra le banche a svantaggio dei consumatori.

Così, il Codacons ha chiesto al Governo Renzi l’adozione di provvedimenti, a costo zero per lo Stato, che consentano una maggiore concorrenza e dinamismo di mercato bancario come in quello dei servizi di pagamento.

Secondo l’associazione, è difficile lottare contro l’uso del contante quando vengono applicati tanti balzelli vari, come quelli sui bonifici, sullo scoperto temporaneo, sull’uso e gestione delle carte di credito, etc.

Conti correnti, mutui e prestiti in Italia tra i più cari d’Europa

Il Codacons ha ribadito che c’è ancora una lunga strada da percorrere in Italia verso la liberalizzazione del mercato bancario, dato che le famiglie e aziende nel nostro Paese pagano di più rispetto alla media europea per il conto corrente, mutui e prestiti per colpa degli elevati interessi passivi.

Infine, si lamenta l’associazione, questi costi salati rappresentano un ostacolo allo sviluppo dell’economia del nostro Paese, pesando sulle tasche delle famiglie e penalizzando il settore imprenditoriale.

Ricordiamo al lettore che è anche per colpa delle commissioni bancarie che i conti correnti sono sempre più costosi. Tuttavia, attivando un conto corrente online a zero spese è possibile dimezzare – sennò addirittura azzerare – la spesa annua per il conto corrente. Per identificare il conto più conveniente secondo le proprie esigenze, consigliamo l’utilizzo del nostro comparatore gratuito ed indipendente.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: