Come usare i social network senza rischiare il posto di lavoro

I social network costituiscono una invidiabile fonte di informazione per i propri datori di lavoro attuali e potenziali. Una fonte di informazioni che, se da un lato può apportare significativi contributi alla completa valutazione di un profilo, dall'altra può tramutarsi in una sentenza di diniego definitivo sulle proprie speranze di assunzione. Ma come usare i social network senza rischiare il proprio posto di lavoro?

Come usare i social network senza rischiare il posto di lavoro

Privacy a tutti i costi

In primo luogo, ponete la giusta attenzione sulla blindatura della circolazione delle vostre informazioni online. Cercate pertanto di impostare le opzioni di privacy nel modo più prudente possibile, rendendo visibili i contenuti solamente ai propri amici. Rendete privato il vostro profilo Instagram, dove spesso finiscono foto che parlano di noi…

Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL
Abbiamo preso in carico la tua richiesta!
Un nostro esperto ti contatterà per aiutarti a trovare l'offerta giusta per te.

Distinguere persona e aziende

Il vostro profilo sul social network ha uno specifico spazio informativo sul lavoro, dove poter inserire l’azienda nella quale lavorate. Ebbene, fate attenzione a non fornire troppi dati, poiché qualcuno potrebbe intendere che le vostre opinioni sono identiche a quelle della compagnia nella quale operate.

Confronta offerte cellulari»

Foto: attenzione ai tag

Anche se avete gestito opportunamente le impostazioni di privacy, è buona abitudine evitare di farsi taggare in tutte le foto – magari, effettuate con un dispositivo di telefonia mobile in un locale nel quale avete bevuto qualche bicchiere in più! – nelle quali appariamo. Cercate dunque, periodicamente, di fare un po’ di pulizia tra i tag, chiedendo magari ai vostri amici di evitare l’uso di un simile (e spesso fastidioso!) elemento di riferimento.

Non avere fretta di scrivere

Una volta assimilati i tre punti di cui sopra, non abbiate fretta nell’utilizzare con troppa libertà i social network. Ricordate infatti che la fretta è la più cattiva consigliera: meglio pertanto pensare qualche secondo in più prima di postare qualsiasi contenuto. Ricordate che tutto ciò che scrivete rimane “agli atti”, e che prima o poi potreste pentirvene.

Occhio alle cerchie di amici

Quando condividete qualcosa con qualcuno, sarebbe probabilmente meglio farlo senza coinvolgere i colleghi di lavoro. Insomma, fate in modo che gli amici su Facebook siano “veramente” degli amici, e non semplicemente dei colleghi con i quali non avete nient’altro che un lontano rapporto di cordialità.