Come seguire la programmazione per la Giornata Mondiale della Terra su Sky

Il 22 aprile per tradizione è la giornata che in tutto il mondo viene dedicata all’ambiente e per questo anche in TV non mancano contenuti specifici. Vogliamo quindi segnalarvi come seguire la programmazione per la Giornata Mondiale della Terra su Sky, prevista fino a domenica 24 aprile. Su Sky Cinema Cult HD, Sky Uno HD e Sky Arte HD andranno in onda una serie di film e documentari incentrati proprio sulla natura.

Sky celebra la Giornata Mondiale della Terra con un palinsesto speciale

Sei un amante della natura e vuoi conoscere come seguire la programmazione per la Giornata Mondiale della Terra su Sky? L’Hearth Day si celebra per il 46esimo anno il 22 aprile ed è un evento che merita sempre più attenzione. La piattaforma satellitare ha pensato a un palinsesto speciale fino a domenica 24 aprile che coinvolgerà Sky Cinema Cult HD, Sky Uno HD, Sky Arte HD.

Sei alla ricerca di maggiori contenuti da gustare nel tuo tempo libero? In questo periodo chi sottoscrive un contratto online a Sky può ricevere in omaggio una TV Philips 22” con schermo LED e usufruire di sconti fino al 6 gennaio 2017 per diverse combinazioni di pacchetti. Per maggiori informazioni segui il link qui sotto:
Vai alle opzioni Sky

Cosa propone Sky Cinema Cult

Il canale 314 ha predisposto una serie di appuntamenti per tutto il weekend. Il primo è previsto venerdì 22 aprile: in prima serata andrà in onda “Into the wild – Nelle terre selvagge”, che racconta la storia del giovane idealista Christopher McCandless, che decide improvvisamente di abbandonare la sua vita e di trasferirsi in Alaska. A seguire sarà la volta di “Fukushima – A nuclear story”, un documentario che permette di ricordare cos’è accaduto in Giappone nel 2011. A raccontare questi tragici eventi è il giornalista di Sky Tg 24 Pio D’Emilia, il primo cronista straniero ad essere entrato nella cosiddetta “zona proibita” e a raggiungere la centrale nucleare.

Altro momento da non perdere è previsto sabato 23 aprile: alle 21.10 va in onda “Tracks – Attraverso il deserto”: Mia Wasikowska interpreta Robin Davidson, una giovane ribelle conosciuta per avere attraversato a piedi il deserto australiano. A seguire “Grizzly Man”, un documentario curato da Werner Herzog per raccontare l’avventura vissuta da Timothy Treadwal, talmente coraggioso da avere trascorso tredici anni in Alaska con l’obiettivo di proteggere dai bracconieri una comunità di orsi grizzly. L’uomo, però, fu ucciso proprio da uno di questi animali a cui teneva tanto.

Il palinsesto speciale si conclude domenica 24 aprile: in prima serata appuntamento con “Wild”, adattamento del regista Jean-Marc Vallée delle memorie di Cheryl Strayed, che affrontò a piedi il Pacific Crest Trail. A seguire “Into the wild”, film del 2007 scritto e diretto da Sean Penn.

Tutte le pellicole sono disponibili anche su Sky On Demand per consentire a ogni abbonato di seguirle quando preferisce.

Cosa propone Sky Uno HD

Sui canali 105 e 108 della piattaforma satellitare andrà in onda venerdì 22 aprile alle 9.15 un documentario dedicato alla natura dal titolo “Ice and the Sky”: l’opera è diretta da Luc Jacquet ed è l’occasione per conoscere meglio l’attività del giaciologo Claude Lorius. Il francese ha concentrato gran parte del suo lavoro ad analizzare la situazione dei ghiacci dell’Atlantico. Questo lo portò ad elaborare per primo nel 1965 la teoria riguardo il surriscaldamento globale e lo scioglimento dei ghiaccio.

Il cortometraggio è inoltre un’opportunità per ascoltare la voce e le emozioni dello studioso, un personaggio che è entrato di diritto nella storia della scienza.

Cosa propone Sky Arte HD

Particolarmente interessante è anche la programmazione prevista sui canali 120 e 400 della TV di Murdoch. Venerdì 22 aprile alle 20 saranno trasmessi due speciali “Earthship – Don’t flush your freedom” e “Trashed – Verso rifiuti zero”.

Il primo è l’occasione per saperne di più sulla filosofia “Earthship”, la bioarchitettura creata dal rivoluzionario architetto americano Mike Reynold in paesaggi affascinanti come New Mexico, Malawi e Filippine. Il quartier generale di Taos ospita la più grande comunità del pianeta che vive con un innovativo sistema di sfruttamento delle energie rinnovabili e un’Accademia frequentata da studenti che arrivano da ogni angolo del pianeta. Sarà così l’occasione per ascoltare le testimonianze di chi trascorre le proprie giornate all’insegna di uno stile lontano anni luce dal nostro. Questo permette loro di sfruttare al massimo le risorse rinnovabili e capire meglio lo stretto legame che si instaura tra corpo e ambiente.

Il secondo lavoro è invece prodotto e interpretato da Jeremy Irons. Si occupa di analizzare le conseguenze a livello globale del problema dei rifiuti di cui si parla ormai da tanti anni. Un’opportunità utile per fare riflettere il telespettatore sulla forte differenza esistente tra la bellezza del nostro pianeta e gli effetti generati dall’inquinamento.

Cosa propone Sky 3D

Un altro appuntamento da non perdere è previsto venerdì 22 aprile alle 21.10 al canale 150 del telecomando Sky. In prima visione andrà in onda “La terra degli orsi”, un documentario cinematografico narrato dalla voce di Flavio Insinna. L’opera è stata girata interamente in formato tridimensionale con tecniche di ripresa innovative pensate per portare il telespettatore in scenari spettacolari come i vulcani fumanti del Kamchatka.

Queste avventure consentono di vedere da vicino cosa accade a cinque esemplari di orsi: una madre con i suoi due piccoli, intenti ad esplorare il mondo, un giovane orso che sta crescendo e un maschio adulto che cerca di mantenere la propria supremazia nel branco. E’ l’occasione per scoprire meglio le meraviglie che è in grado di offrire la natura, un aspetto che tendiamo a dimenticare.

Vi abbiamo quindi dato tutte le indicazioni su come seguire la programmazione per la Giornata Mondiale della Terra su Sky, predisposta dalla TV di Murdoch da venerdì 22 a domenica 24 aprile per scoprire meglio le bellezze e i misteri dell’ambiente che ci circonda.

Commenti Facebook: