Come scoprire se qualcun altro sfrutta la rete Internet di casa tua

In tutte le case è oramai disponibile una rete WiFi per accedere a Internet con tutti i nostri dispositivi, dal PC ai portatili passando per smartphone, tablet e prodotti smart di nuova generazione come, ad esempio, le TV. Talvolta la rete Internet appare più lenta del previsto. Ecco come scoprire se qualcuno sfrutta la rete Internet di casa senza il nostro consenso. 

Ecco come verificare accessi non autorizzati alla rete WiFi di casa

La rete Internet di casa, soprattutto quando si ha a disposizione la fibra ottica, ci permette di navigare ad alta velocità con tutti i nostri dispositivi, vedere video in streaming in alta definizione ed effettuare il download di file anche molto pesanti in tempi quanto mai ridotti.

Talvolta però Internet a casa risulta particolarmente lento. Non sempre si tratta di un problema tecnico della rete o dei nostri dispositivi. Può, infatti, succedere che qualcun altro sia riuscito ad accedere alla rete WiFi di casa senza il nostro consenso. Scoprire se qualcuno sta utilizzando la nostra connessione è possibile. La procedura da seguire è davvero semplice e non è necessario essere degli esperti informatici per controllare eventuali accessi indesiderati alla rete WiFi di casa.
Scopri le migliori offerte ADSL e fibra

Verificare eventuali accessi indesiderati alla rete WiFi di casa

La strada più rapida ed efficace per scoprire se qualcun altro sta utilizzando, o ha utilizzato nelle ore o giorni precedenti, la tua rete WiFi di casa o dell’ufficio senza autorizzazione è semplice. Dal pannello delle impostazioni del router, infatti, è possibile accedere all’elenco dei dispositivi connessi alla rete WiFi. Alcuni modelli, inoltre, presentano un vero e proprio registro costituito non solo dai dispositivi attualmente attivi ma anche dai dispositivi che nel recente passato hanno sfruttato la rete WiFi.

Per accedere al pannello delle impostazioni del router di casa è necessario utilizzare un browser web. Per semplicità si consiglia di utilizzare un PC o un notebook in modo da individuare rapidamente le informazioni di cui si ha bisogno. Aperto il browser web (Google Chrome, Firefox, Microsoft Edge o altri) sarà necessario digitare nella barra degli indirizzi collocata in alto l’indirizzo IP del modem/router che si sta utilizzando e che, solitamente, viene fornito dal provider.

Per scoprire tale indirizzo è possibile seguire diverse strade. Solitamente, infatti, tale indirizzo viene inserito nel manuale di istruzioni o su di una targhetta attacca al di sotto del router stesso. In alternativa, è possibile effettuare una ricerca online inserendo come parole chiave “indirizzo IP” e il modello del router utilizzato. Di solito, in ogni caso, gli indirizzi IP utilizzati da questi dispositivi per il pannello delle impostazioni sono 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1. 
Scopri le migliori offerte per smartphone

Per accedere alle impostazioni si dovrà inserire il nome utente e una password. Quasi tutti i dispositivi utilizzano come combinazione di default “admin/admin” o “admin/password”. Anche in questo caso troverai le informazioni per accedere sull’etichetta attaccata nella parte posteriore del dispositivo, sul libretto di istruzioni o tramite una rapida ricerca su Internet.

Completato anche questo passaggio, si potrà accedere alle impostazioni del router dove sarà necessario individuare l’apposita sezione dove vengono riepilogati i dispositivi che attualmente stanno utilizzando la rete WiFi. Solitamente tale sezione viene indicata con termini come “Dispositivi” o “Dispositivi collegati”.

In ogni caso, esplorando per bene tutte le impostazioni potrai trovare, facilmente, la sezione in questione che ti permetterà di consultare un elenco completo dei dispositivi collegati. Tali dispositivi verranno visualizzati con il nome identificativo che viene indicato tra le impostazioni del dispositivo in questione. 

Ad esempio, se stai usando un PC con Windows 10 accedi alle Impostazioni e scegli la voce Sistema per poi scegliere l’opzione Informazioni Su. In questa sezione troverai la voce “Nome PC” con accanto il nome del tuo PC che viene registrato anche dal router. Per scoprire il nome del tuo smartphone Android, invece, vai nell’app Impostazioni del terminale e cerca l’opzione “Info sul telefono” o simili. Con un iPhone, invece, vai in Impostazioni e poi scegli la voce Generali e ancora la voce Info per trovare il nome del tuo iPhone.

Se nell’elenco vedi qualche dispositivo “estraneo” che sta utilizzando la tua rete WiFi vorrà dire che il sistema di protezione è stato violato e la password non è più sufficiente per proteggere la rete dall’accesso di utenti non autorizzati. A questo punto non ti resta che cambiare password. 

Alcuni router, tra le impostazioni, presentando un registro attività che riassume tutti i dispositivi che si sono collegati nelle ultime ore al WiFi. Consultalo per verificare eventuali accessi indesiderati.

Come cambiare password del WiFi per evitare accessi indesiderati

Dopo aver eseguito tutti i passaggi illustrati in precedenza per accedere alle impostazioni del router, cambiare la password del WiFi richiederà pochissimi minuti. Per effettuare il cambio, infatti, ti basterà andare nella sezione dedicata alle reti WiFi del tuo router dove troverai la voce relativa alla password. 

Imposta come chiave d’accesso WPA2-AES o WPA-PSK e inserisci una nuova password. Per creare una password sicura dovrai scegliere una combinazione alfa-numerica di almeno 15 caratteri, possibilmente casuali ed evitare di utilizzare password facilmente indovinabili da un utente esterno.

Per la sicurezza della tua rete Wi-Fi è molto meglio impostare una password “difficile”. Una password troppo semplice rischia, infatti, di essere una protezione poco efficace. Se non hai mai cambiato la password del tuo router ed utilizzi ancora la password di default, effettua subito il cambio scegliendo una nuova combinazione. Alcuni router, infatti, utilizzano password di default facilmente individuabili da appositi programmi.

Una volta effettuato il cambio di password, il livello di protezione della tua rete WiFi sarà nuovamente alto e non correrai il rischio che qualcuno possa accedere alla rete senza autorizzazione.

Commenti Facebook: