Come scegliere la giusta tariffa per l’energia elettrica nel mercato libero

Come più volta abbiamo avuto modo di affermare attraverso articoli di approfondimento scegliere la giusta tariffa per l’erogazione domestica di energia elettrica può rivelarsi la strategia vincente per risparmiare considerevoli cifre in bolletta. Ricordiamo che chi non ha ancora effettuato il passaggio al mercato libero ha all’attivo la tariffa di Maggior Tutela dell’Aeeg. Ormai sono tante le tariffe del mercato libero che permettono un risparmio su questa tariffa, ma l’importante è scegliere quella più adatta al proprio consumo. Vediamo come districarsi tra la giungla di tariffe dei fornitori attivi in Italia. 

Confronta offerte energia elettrica
Consigli per scegliere la miglior tariffa luce

1. Conosci i tuoi consumi

Per scegliere la giusta tariffa energia elettrica però è essenziale analizzare vari aspetti dei nostri consumi e conoscere a fondo le nostre abitudini energetiche che inevitabilmente influiscono in maniera fondamentale nei nostri consumi. Sapere di quanta energia necessita la nostra casa è essenziale per indirizzarsi verso la tariffa del mercato libero più adatta. Anche tagliare e cercare di ridurre questo fabbisogno, tuttavia, può portare alla sottoscrizione di tariffe più vantaggiose.

2. Scegli i giusti elettrodomestici per ridimensionare i propri consumi

Senza dubbio è anche essenziale investire in elettrodomestici di alta qualità che possano contribuire in maniera attiva all’ottimizzazione dei consumi senza rappresentare quindi un’ulteriore spesa. Al momento dell’acquisto quindi è sempre preferibile investire in elettrodomestici di classe energetica A e successive che garantiscano non solo durata nel tempo ma soprattutto consumi ridotti, un vero e proprio toccasana per il nostro portafogli e per anche per l’ambiente.

confronta tariffe energiaSeguire tutti i consigli per il loro utilizzo è poi fondamentale se il nostro obiettivo è il risparmio: è essenziale ricordare che non sono gli elettrodomestici la vera fonte di consumo ma il modo in cui vengono utilizzati. Una buona idea per conoscere al meglio il consumo di ogni elettrodomestico potrebbe essere quella di dotarsi di un misuratore che ci consenta di misurare l’energia consumata in determinati momenti della giornata e da ciascun elettrodomestico.

Conoscere ed utilizzare al meglio gli elettrodomestici che abbiamo in casa ci permette inoltre di conoscere approfonditamente le nostre abitudini energetiche dato che, a sua volta, ci permette di scovare la migliore offerta disponibile sul mercato. All’interno del comparatore di SosTariffe.it si possono trovare moltissime offerte che devono però essere comparate fra loro per trovare quella che veramente si addice alle nostre esigenze, sia che viviamo da soli sia in famiglia.

3. Ma quanto si può effettivamente risparmiare scegliendo la giusta tariffa?

Dallo studio realizzato in merito da SosTariffe.it emerge che solo con il passaggio al mercato libero da quello a maggior tutela si può risparmiare fino al 13% su scala annua a patto però che si scelga la giusta tariffa. Sempre dalla ricerca realizzata dal nostro osservatorio infatti emerge un dato molto significativo che porrebbe a 19% l’aumento in bolletta dovuto alla scelta di una tariffa non corrispondente alle effettive esigenze energetiche. In definitiva la scelta della tariffa influisce ancor più dell’attenzione ai consumi dei singoli elettrodomestici costringendoci a fare molta attenzione alle offerte che di vengono proposte dai vari operatori.

In termini di euro il risparmio dovuto al cambio di tariffazione e operatore (per tutti i servizi di gas, luce  e telefono) può arrivare fino a 1200 € in cinque anni mentre seguendo alcune semplici istruzioni relative all’utilizzo degli elettrodomestici si può risparmiare fino a 685 € all’anno. Cifre considerevoli se si pensa a quanto possa influire il nostro ruolo!

4. Come fare per individuare le giuste tariffe per le nostre esigenze?

Per prima cosa è importante recuperare lo storico dei nostri consumi per conoscere quanti KWh si consumano in un anno. Questo dato è facilmente reperibile all’interno delle bollette, ma ne caso non fossero disponibili all’interno di SosTariffe.it è a disposizione uno strumento online e gratuito per calcolare la stima dei consumi. Per avere uno storico dei consumi è fondamentale anche effettuare l’autolettura del contatore che ci permette di avere dati precisi e affidabili.

E’ essenziale in questa fase anche stimare l’utilizzo degli elettrodomestici per poter avere un’idea del fabbisogno. Alcuni profili, i più diffusi in Italia, sono già stati individuati da SosTariffe.it che ha suddiviso il mercato italiano in 4 gradi fasce di consumo: single, coppia, famiglia e famiglia numerosa (da 6 persone in su). Questa suddivisione permette di individuare subito il proprio fabbisogno energetico e le fasce di utilizzo, ancor più fondamentali per orientarsi fra le offerte che suddividono la giornata in segmenti orari.

Per ognuna di queste fasce è possibile individuare fin da subito la tariffa del libero mercato più indicata, ovviamente prendendo in considerazione gli standard previsti, che nei casi di nuclei familiari di 1 o 2 persone risiede nella tariffa bioraria a prezzo bloccato mentre per le famiglie, visti gli orari più variabili e la presenza continuativa in casa, si può trovare nelle tariffe monorarie a prezzo bloccato.

In definitiva, traendo le conclusioni relative alla scelta della migliore tariffa, bisogna tenere in considerazione un dato importantissimo. Se è vero che con il passaggio da mercato a maggior tutela a mercato libero si possono risparmiare notevoli somme è altrettanto vero che, se si sceglie la tariffa sbagliata e non adatta alle proprie esigenze si può incorrere in spese ancora più elevate e in taluni casi davvero eccessive. Improvvisare quindi non porta a risultati positivi ma, nella peggiore delle ipotesi, può farci spendere anche fino al 20% in più in bolletta.

Utilizzare il comparatore di SosTariffe.it si possono avere indicazioni significative ma è però essenziale contribuire attivamente al risparmio documentandosi e approfondendo determinati aspetti in modo da non incorrere in spiacevoli inconvenienti dovuti a consumi elevati o effettuati negli orari in cui l’energia è più cara.

Per evitare dunque sovrapprezzi in bolletta o il rischio di scegliere la tariffa sbagliata clicca sul bottone verde per comparare tutte le offerte più convenienti per il tuo profilo di consumo.
Confronta le tariffe ed evita sovrapprezzi in bolletta

Commenti Facebook: