Come salvare i preferiti di Chrome

Aiuto indispensabile, i preferiti ci consentono di non perderci nelle nostre navigazioni su Internet. Tra sincronizzazioni avanzate e modalità di esportazione, ora salvare i preferiti di Chrome e trasferirli su un altro browser o un altro PC è davvero semplice, e permette di vivere con molti meno traumi di un tempo il passaggio a una nuova postazione o programma.

Esportare i preferiti del popolare browser su un altro PC o programma è questione di pochi passi

Che cosa sono i preferiti

Una metropoli, un oceano, una galassia: le metafore utilizzate per descrivere Internet inevitabilmente evidenziano quanto la Rete sia ormai sconfinata, tanto che i siti totali hanno superato il miliardo e siamo entrati nell’era dello Zettabyte – un’unità di misura che corrisponde a 180 milioni di volte i documenti che sono conservate nell’immensa Biblioteca del Congresso di Washington. Per capirci, ora il traffico globale via ADSL, fibra ottica, Internet mobile e ocsì via ammonta a circa 1,1 Zettabyte; e tutto questo senza nemmeno considerare il Deep Web, la parte della Rete che non è indicizzata da Google.

In questa massa quasi infiniti di siti, è facile sentirsi un po’ sperduti, e tutti sappiamo come, di link in link, se non si sta attenti si rischia di vagare all’infinito, rapiti dall’esagerato numero di risorse disponibili. I browser da sempre permettono di fissare alcuni punti fermi a seconda degli interessi di ognuno: i preferiti o bookmark, ovvero quelle scorciatoie che aprono l’indirizzo di una pagina determinata, proprio come un segnalibro sulla carta.

Così, un utente coscienzioso avrà una nutrita lista di preferiti organizzata comodamente in cartelle, grazie alle possibilità offerte oggi da Chrome, da Firefox, da Safari e così via, in modo da non dover sudare sette camicie ogni volta per recuperare le informazioni necessarie.

Come salvare i preferiti su Chrome

Su Google Chrome, uno dei browser più utilizzati nel mondo, salvare preferiti è semplicissimo: basta cliccare Ctrl+D o Cmd+D (PC o Mac) dalla tastiera quando si è sulla pagina che si vuole fissare, oppure scegliere l’apposita voce nel menu Preferiti. Con la voce “Gestione preferiti si potrà invece organizzare la meglio la struttura dei propri segnalibri, dividendoli in cartelle, scegliendo quali compariranno nella barra sotto a quella degli indirizzi, con che nome e così via.

Tutto molto semplice, insomma. Eppure, di per sé, i preferiti sono qualcosa di legato al browser: basta usare un altro computer o un altro programma e di norma i nostri segnalibri non ci sono più, vanificando tutto il lavoro fatto. Come si può fare, quindi, a salvare i preferiti di Chrome su un altro PC o su un altro tipo di browser?

La sincronizzazione automatica di Google

In realtà, potrebbe non essere necessario fare nulla di particolare. Chi ha già scelto una delle tante tariffe ADSL o fibra e ha anche account Google, come la grande maggioranza di chi utilizza Chrome e i servizi di Big G – come Gmail, Google+, Hangouts, Google Foto, Google Drive e così via – di regola effettua automaticamente il login quando apre il programma. Così tutti i dati di navigazione sono sincronizzati per impostazione predefinita con l’account stesso, inclusi preferiti, cronologia, password e tutto il resto.
Confronta le offerte ADSL e fibra
Per qualcuno questo rappresenta un’ingerenza nella propria privacy, ma del resto non si è obbligati a utilizzare gli account Google e, bisogna ammetterlo, si tratta di una comodità non da poco. In questo modo, anche con un altro computer (ma non con un altro browser, come ad esempio Firefox) il problema è risolto: basterà effettuare il login, e poi ricordarsi del logout, per avere tutto a disposizione.

Per scegliere quali preferiti salvare basta cliccare sul tasto con le tre linette in alto a destra, cliccare su Impostazioni, poi Impostazioni di sincronizzazione avanzata nella sezione Accedi. A questo punto a disposizione si hanno come opzioni Sincronizza tutto e Scegli che cosa sincronizzare, voce che porta a selezionare una a una le caselle corrispondenti ai dati da sincronizzare.

Inoltre, con la sezione Opzioni di crittografia è possibile crittografare le password sincronizzate con le proprie credenziali Google per renderle più sicuri, oppure aggiungere una passphrase di sincronizzazione indispensabile per accedere a tutti i dati di Chrome.

Come esportare i preferiti di Chrome

Non sempre, però, si passa semplicemente a un altro PC: molte volte, per vari motivi (ad esempio, si usa un altro browser sul proprio dispositivo mobile), è necessario sapere come esportare i preferiti da Chrome a Internet Explorer, a Firefox o a un altro dei programmi usati per navigare nella rete.

Fortunatamente ci sono diverse opzioni di esportazione che rendono molto semplice trasferire questo tipo di dati da Chrome a un altro browser. I siti preferiti, infatti, possono essere “tradotti” in un file HTML pronto per essere importato su un altro programma, senza doverli reimpostare a mano e con minimo incomodo per l’utente.

Per salvare i preferiti di Chrome, la prima cosa da fare è avviare il programma, cliccare sul consueto pulsante delle opzioni (quello con le tre lineette) e selezionare la voce Preferiti e poi Gestione preferiti dal nuovo menu. Ora si può fare clic su Organizza e scegliere l’opzione Esporta Preferiti in file HTML, esattamente quello che stiamo cercando.

A questo punto, quando si apre un altro browser per la prima volta, nel 99% dei casi verrà chiesto se si vogliono importare i preferiti da un altro browser. Se questo non accade, o semplicemente se si è già fatto partire in precedenza il programma, basta scegliere la voce di importazione relativa.

Ad esempio, su Firefox è necessario aprire la finestra delle impostazioni, selezionare la voce Visualizza tutti i segnalibri e poi Importa e salva; da qui, Importa HTML e poi individuare il file dei bookmark esportati. L’opzione Importa dati invece trasferisce anche la cronologia, i cookie, le password salvate.

Anche per gli altri browser la procedura è analoga, e in questo modo sarà possibile avere tutti i preferiti a portata di mano e tornare immediatamente a navigare col proprio Internet illimitato senza interruzioni o problemi di sorta.

Commenti Facebook: