di

Come risparmiare sulle spese condominiali

Le spese condominiali raggiungono in media i 1000 euro all'anno. Anche per questo motivo, il 25% dei condomini oggigiorno sono morosi, soprattutto nelle grandi città dove il costo della vita è più alto, ma non necessariamente nei quartieri poveri: anche ai Parioli di Roma come a San Babila a Milano c'è molta morosità. I dati arrivano da uno studio dell'Anammi, l'associazione nazionale degli amministratori di immobili.

Come risparmiare sulle spese condominiali

La crisi economica ha fatto crescere il numero di condomini morosi; prima erano il 10%, ma nel 2009 sono raddoppiati al 20% mentre adesso sono nell’ordine di un condominio su quattro. Il fenomeno è naturalmente più diffuso nelle grandi città come Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo e Genova.

La morosità non riguarda necessariamente quartieri poveri; anzi, sono morosi molti proprietari di immobili di pregio, con elevati costi di manutenzione e quote condominiali. Bisogna considerare che spesso gli attuali proprietari abitano nella vecchia casa di famiglia, non avendo però lo stesso reddito che avevano i genitori o i nonni.

Secondo i dati Anammi, in media, ogni famiglia sborsa almeno 1.000 euro l’anno per le spese condominiali. E’ possibile però ridurre questa cifra. Vediamo come.

Come tagliare le spese condominiali

Spesso per ridurre le spese condominiali molti scelgono di eliminare i costi per le pulizie degli spazi comuni o per la portineria. Questo però non comporta un grande risparmi in termini assoluti.

Invece per tagliare le spese condominiali è meglio risparmiare sull’energia elettrica, sulle spese per l’ADSL e sull’amministratore di condominio. Vediamo come.

Efficienza e risparmio energetico

Il vero risparmio riguarda l’immobile. Migliorare l’efficienza energetica del condominio tramite buoni sistemi di isolamento o con sistemi di infissi più moderni può portare ad un taglio sui costi dell’energia pari al 30-35%.

Può essere un’alternativa, inoltre, sostituire il riscaldamento centralizzato per uno autonomo, tagliando consistentemente la spesa di oltre il 30%, su una voce che poi rappresenta il 40% della spesa condominiale annua.

E’ importante ricordare, inoltre, che è possibile usufruire delle detrazioni del 50 o il 65% grazie agli ecobonus 2014; ad esempio, sostituendo l’impianto di riscaldamento per una pompa a calore. Consultate il nostro articolo Risparmio energetico: come funziona la detrazione del 65% per i condomini per maggiori informazioni.

Amministratore condominio: quando non serve?

Sotto gli 8 condomini non si è obbligato ad avere un amministratore. Per questo motivo, sono moltissimi i condomini che hanno cominciato a praticare il fai-da-te. Bisogna fare attenzione però, perché alcuni errori possono essere molto salati.

Sul mercato esistono polizze assicurative che tutelano ai condomini; queste assicurazioni sono consigliate anche per proteggersi da eventuali problemi causati dall’amministratore professionista, ad esempio la fuga con la cassa (purtroppo molto frequente).

Condividere la connessione Internet

E’ possibile ad esempio condividere la connessione ADSL per risparmiare tra i diversi condomini. Basta cercare sul mercato gli operatori che riescono a fornire più banda all’immobile. In certi casi, il risparmio raggiunge il 40% della spesa annua per l’ADSL o la telefonia fissa.

Confronta Offerte ADSL »

Le “carte vantaggio” condominiali

Oltre a tagliare e condividere le spese, si possono adottare pratiche di risparmio innovative. Alcuni amministratori, ad esempio, hanno sviluppato un sistema di carte vantaggio o carte convenzionate, che prevedono accordi commerciali con i negozi della zona che offrono uno sconto sulla spesa alimentare. Questo “bonus” viene poi conteggiato direttamente sul conto del condominio, riducendo così la spesa condominiale.

Se volete risparmiare sulle vostre spese di casa, oltre a quelle del condominio, vi consigliamo di cambiare i vostri attuali fornitori approfittando delle offerte di quest’anno, che sono sempre più convenienti rispetto gli scorsi anni.

Confrontate le offerte con l’aiuto del nostro comparatore con le vostre attuali bollette e comprovatelo velocemente.

Confronta Offerte Energia Elettrica »

Commenti Facebook: