Come risparmiare sulle commissioni dei conti correnti

Se utilizzate spesso i bonifici bancari o le prepagate per eseguire pagamenti, dovete fare molta attenzione alle supercommissioni dei conti correnti: un semplice bonifico in Croazia vi può costare fino a 20 euro se avete un conto corrente Intesa Sanpaolo. Di seguito vi riportiamo alcuni esempi di commissioni salate dei conti correnti.

Confronta offerte Conti Correnti

In Inghilterra, se siete titolari del conto Supergenius di Unicredit, andate piano con i prelievi da una carta prepagata in bancomat locali: ogni 200 euro prelevati potrà esserci una commissione pari a 8,5 euro.

Tornando in Italia, cercate di non pagare le bollette in contanti allo sportello in banca: se avete un Flexiconto di Banca Popolare di Milano ad esempio, pagherete 5,8 euro in più.

A prescindere di quale sia il vostro conto corrente, farete bene a controllare sempre il codice IBAN al momentoora di fare un bonifico; potreste dover pagare ben 11 euro se dovesse finire ad un destinatario sbagliato.

Evitate di prelevare al bancomat di domenica; con Banca Monte dei Paschi di Siena, il prelievo su un’altra banca costa 2,1 anziché 2 euro; tuttavia, la commissione interbancaria per il prelievo è solo di 56 centesimi: «Il ritorno per la banca è di quattro volte», informa il presidente di Altroconsumo Paolo Martinello.

Conservate bene tutti i documenti storici; se dovreste perdere ad esempio un fissato-bollato di dieci anni fa, Intesa Sanpaolo vi potrebbe chiedere 105 euro per darvi una copia, e la Bnl fino a 150 euro.

Da questi esempi si può intravedere che le commissioni dei conti correnti fanno guadagnare un bel po’ di soldi alle banche.

Da un’analisi di CorrierEconomia sui principali conti deposito per famiglia emergono cifre record. Ad esempio, per saldare le bollette per cassa si pagano in media 4,06 euro; se vengono addebitate sul conto corrente, questa cifra scende a 2,07 euro.

Eseguire un bonifico su una banca differente dalla propria, ma comunque italiana, ha un costo di 6,2 euro se effettuato in contanti oppure di 4,42 euro quando viene addebitato in conto corrente. Con il conto Revolution di Bnl potrete pagare fino a 8 euro per un bonifico.

Se siete titolari di un conto deposito titoli misto (italiani e stranieri), potrete pagare fino a 218 euro annui per diritti di custodia ed amministrazione.

Carte prepagate salate

Tra i costi più esagerati si trovano le commissioni sulle carte prepagate. Versare soldi sulla propria carta costa in media 1,66 euro, ma con Banca Popolare di Milano si possono pagare fino a 3 euro. Per prelevare poi questi soldi, si arrivano a pagare 2 euro (in media 1,64).

Facendo due conti veloci vediamo che se versiamo 100 euro sulla nostra carta, e poi ne preleviamo 50, abbiamo già perso 5 euro. Un consiglio? Non prelevare: in questi casi conviene pagare direttamente con la carta.

Sul nostro portale potete accedere a tutti i dettagli di ciascun conto corrente, e il nostro servizio di confronto gratuiti vi consentirà di individuare l’offerta più adatta alle vostre esigenze.

Commenti Facebook: