Come risparmiare sull’acqua in giardino

Dopo aver visto come eliminare alcuni costi della bolletta dell’acqua usando meglio il bagno e la cucina oggi vediamo come risparmiare sulla bolletta dell’acqua cercando di usarla meglio in giardino.

L’acqua piovana è gratuita, e la sua raccolta è molto semplice. Basta installare qualche cisterna di raccolta, o incanalarla dalla grondaia verso il proprio giardino. Utilizzando l’acqua piovana si può risparmiare una cifra molto significativa sulla bolletta.

Per annaffiare le piante del terrazzo, non c’è bisogno di sprecare acqua potabile; si può impiegare l’acqua utilizzata ad esempio per lavare la verdura e la frutta: basta raccoglierla in una bacinella nel lavabo.

Se per caso notate una fontanella pubblica sgorgare continuamente acqua potabile in modo inutile, fatelo sapere subito alle autorità comunali. È consigliabile chiedere al proprio Comune di far installare una manopola per aprire e chiudere il getto a richiesta.

Nel caso invece di fontane pubbliche con acqua non potabile, quelle che hanno soltanto una finalità estetica, fate verificare che la fontana utilizzi il sistema a ricircolo, ossia usi sempre la stessa acqua.

Modificando alcune piccole abitudini a casa otterremo un risparmio significativo in bolletta, ma anche faremo un bene a tutta la comunità, tutelando l’ambiente e conservando uno dei suoi beni più preziosi.

Se anche tu hai qualche consiglio su come risparmiare sulle bollette domestiche inviaci i tuoi suggerimenti a info@sostariffe.it oppure lascia un commento.

Ricordati di controllare sempre il comparatore per l’energia elettrica prima di scegliere la tariffa più adatta alle tue esigenze.

Commenti Facebook: