Come risparmiare sulla bolletta usando meglio il frigorifero

Il frigorifero è uno degli elettrodomestici che più incide sulla bolletta della luce, dato che è accesso 24 ore su 24, ogni giorno dell’anno. In effetti, è uno dei pochi elettrodomestici di cui non si può fare a meno. Perciò, se state cercando di ridurre la bolletta dell’energia elettrica, vi insegniamo come utilizzarlo nel modo più efficiente possibile.

Ecco i migliori consigli per risparmiare usando meglio il frigorifero

In passato, abbiamo spiegato come scegliere gli elettrodomestici al momento dell’acquisto per poter risparmiare energia. Va ricordato comunque che a partire da quest’anno, potranno essere commercializzati solo frigoriferi che siano almeno di classe A+. Tuttavia, i più moderni apparecchi classe A+++ consumano il 50% in meno di energia elettrica rispetto a quelli A+.

In più, per evitare gli sprechi d’energia, è importante che l’apparecchio abbia la giusta dimensione: se a casa sono in due, basta una capienza di 140 litri; per 3-4 persone è sufficiente un frigorifero da 200-250 l, e solo a partire dalle 5 persone occorre uno di più di 250 l.

Il miglior consiglio per risparmiare con gli elettrodomestici è disfarsi di quelli che non sono davvero necessari: chi possiede un congelatore, può rinunciare allo scompartimento per surgelati nel frigorifero, e viceversa.

Se invece non si dispone di un congelatore, si deve dare preferenza agli apparecchi combinati con due porte, una per il frigorifero e l’altra per il congelatore. È sempre meglio di quelli che hanno i due scompartimenti ma condividono la stessa porta, dato che ogni volta che si apre l’apparecchio, si perde energia da entrambi.

In conclusione, se dovete acquistare un frigorifero, scegliete un modello moderno che eviti sprechi di energia. Dai un’occhiata anche al nostro articolo sul miglior frigorifero 2015.

Per risparmiare sul prezzo d’acquisto è importante stare attento alle promozioni, ad esempio quelle qui sotto che sono stratte dal portale Amazon.it

Consigli per utilizzare meglio il frigorifero

SosTariffe.it ha dimostrato che utilizzando bene il frigorifero è possibile risparmiare circa 80 euro in bolletta.

È importante posizionare il frigo nel posto giusto: mai accanto al forno, la cucina o la lavastoviglie. Quanto maggiore sia la temperatura circostante, peggiore sarà il funzionamento del frigorifero, e quindi il consumo elettrico cresce.

Per lo stesso motivo bisogna rispettare le distanze minime (almeno 20 centimetri) dalle pareti, permettendo sempre una sufficiente aerazione nella porzione posteriore dell’apparecchio.

La temperatura ideale di funzionamento del frigorifero è di +5° C. Bisogna impostarlo quindi a quella temperatura e non di più, e controllarla sempre con un apposito termometro, per non accrescere inutilmente il consumo.
Si deve cercare di aprire il frigo il meno possibile, e solo brevemente. Una regola d’oro per evitare lunghe ricerche con la porta aperta è conservare sempre un buon ordine al suo interno, cercando di mantenere gli alimenti vicini alle porte quando sia possibile.

Mai mettere in frigo pietanze calde, lasciarle prima raffreddare bene. Se l’apparecchio non conta ancora con la funzione di sbrinamento automatico, occorre sbrinarlo frequentemente.

Infine, in caso di assenza per un tempo prolungato, come per le vacanze, spegnete il frigorifero, svuotatelo e lasciatelo sempre con la porta aperta.

Sostituire o riparare il vecchio frigorifero o congelatore?

Non sostituite apparecchi che funzionano bene solo a causa del consumo elettrico. Considerate che la spesa globale di sostituzione e l’impatto ambientale di essa può essere maggiore di quanto possa essere conveniente il nuovo acquisto (energia necessaria per la produzione, lo smaltimento, il trasporto del nuovo apparecchio).

Se invece il frigo o congelatore è difettoso, è importante decidere se rimpiazzarlo per uno nuovo o ripararlo. Perché il bilancio ecologico ed economico sia positivo, occorre sostituire l’apparecchio quando abbia più di dieci anni, rimpiazzandolo con uno nuovo di classe A+++ o A++.

Invece, conviene la riparazione se il dispositivo ha quattro anni, e i costi della riparazione ammontano al massimo al 50% dei costi d’acquisto (se ha 6 anni, costi di riparazione massimi del 30% e se ha 8 anni, al massimo un 15%).

Risparmia di più con una buona offerta luce

Per risparmiare sulla bolletta è possibile anche usare il comparatore di SosTariffe.it per l’energia elettrica. In effetti, attivando la tariffa luce più adatta del mercato libero, è  possibile risparmiare fino a 160 euro all’anno.

Ad esempio, una famiglia numerosa (+5 persone), che riesce a spostare i propri consumi verso le ore più agevolate – notte e weekend – può risparmiare circa 160 euro all’anno attivando E-Light Bioraria di Enel Energia.

Scopri E-Light Bioraria

Se invece c’è sempre qualcuno a casa e bisogna optare per una le tariffa luce monoraria, la stessa famiglia numerosa può ancora risparmiare circa 100 euro all’anno con E-Light di Enel Energia monoraria.

Utilizzando i comparatori gratuiti ed indipendenti di SosTariffe per la luce e il gas, è possibile identificare rapidamente la tariffa che più risparmio offre a seconda del proprio profilo.

Confronta Tariffe Energia Elettrica »

Se anche tu hai consigli su come risparmiare sulla bolletta delle luce lascia un commento o scrivici a info@sostariffe.it.

Commenti Facebook: