Come risparmiare su arredamento casa

Dal riciclo creativo ai mercatini e dal baratto ai discount di elettrodomestici e mobili low cost, le idee su come risparmiare su arredamento casa sono tantissime, basta saper cercare e metterle in pratica. In più, per tagliare le spese c’è il bonus statale mobili, che si applica agli interventi di ristrutturazione. Ecco cosa fare pagare il minimo indispensabile ed avere una dimora bella e confortevole.

Acquista mobili ed elettromestici spendono poco e sfruttando il bonus statale

Se la spesa per il mutuo è eccessiva bisogna almeno imparare come risparmiare su arredamento casa (vuoi cambiare banca per pagare meno? Confronta i mutui 2016). Ottenere una dimora da sogno si può, specie se si accede al bonus statale mobili e se si mettono in pratica i consigli di SosTariffe.it su arredamento e mobili low cost. Non tutti dispongono di budget elevati, ma seguendo queste dritte si può arredare anche a costi minimi.
Proposte mutuo 2016

Come risparmiare su arredamento di casa in 3 mosse

  1. Il primo passo è fissare il budget a disposizione e, se troppo basso, dare un’occhiata ai prestiti online. Una volta individuata la propria capacità di spesa, è meglio fare una lista degli arredi “indispensabili”, come cucina, bagno, condizionatori e elementi delle camere da letto. Iniziare a spendere 10 Euro qui e 20 là per complementi (tv, lampade, vasi etc etc…) è una mossa sbagliata perché incide su altre spese necessarie;
  2. Lista alla mano, si consiglia di cercare fra i cataloghi online dei più noti negozi di mobilio low cost, come Ikea, Mondo Convenienza, Conforama e Maison Du Monde, dove si trovano idee confortevoli e con stile moderno, classico e di design. Se la spesa richiesta è eccessiva, si può fare un giro online fra gli annunci privati per trovare proposte di baratto, oppure recarsi ai mercatini dell’usato, spesso sottovalutati. Nei mercatini si possono trovare mobili nuovi, scartati per questioni di gusto, da acquistare al volo a prezzi imbattibili;
  3. Come risparmiare su arredamento casa dimezzando i costi? L’unico modo per sopportare meno le spese e accedere al bonus statale mobili, riservato ai contribuenti che fruiscono della detrazione per ristrutturazione. In questo caso si può ottenere un’ulteriore detrazione di imposta per l’acquisto di elettrodomestici e mobili di classe energetica non inferiore ad A+.  La detrazione, che va ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo, spetta sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016 ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 Euro.

Trova finanziamenti online

[WIDGET-LOAN

Riciclo creativo e lavori self-made

come risparmiare su arredamento casa
Oltre al bonus statale mobili di cui sopra, si possono sfruttare le detrazioni 2016 per ristrutturazione.

Come risparmiare su arredamento casa e lavori dipende però anche dalle scelte relative ad affidamento ditta restauro o ad opere self-made, ovvero “fatte da voi”. Perché rivolgersi ad imprese per la pittura degli ambienti e per il montaggio di piccoli elementi spendendo un capitale? Pratiche come il riciclo creativo su elettrodomestici e mobili tagliano i costi, così come il fare da sé piccoli lavoretti. Se si posseggono mobili antichi ad esempio, basta una mano di olio rosso per dargli nuova vita. Per un armadio o un comodino potrebbe bastare una vite per rimetterlo in sesto.

Inoltre, negli store dedicati al bricolage si trovano tante idee per il riciclo creativo, pitture per legno, ceramica e metallo adatte a trasformare mobili vecchi e anonimi in elementi fantastici per l’arredo. Basta scegliere i colori giusti, gli stencil, immaginare il nuovo stile (liberty, fantasioso o classico) e il gioco è fatto.

Commenti Facebook: