Come risparmiare soldi: i migliori consigli

Risparmiare soldi, una questione fondamentale per tutte le famiglie che devono lottare per arrivare a fine mese. Tra tassi di interesse al minimo storico e crisi del mercato bancario, sempre più italiani preferiscono tenere i soldi “sotto il materasso”. Ma qualche interessante opportunità per risparmiare e far fruttare i risparmi esiste ancora. Vediamo quali sono le migliori offerte e opportunità.

cash
I conti deposito sono un buon modo per risparmiare

I tassi d’interesse sono molto limitati in questo periodo. La crisi del sistema bancario ha portato anno dopo anno a ridurre i già risicati interessi offerti ai risparmiatori azzerando sostanzialmente la percentuale. Quali sono allora i modi migliori per risparmiare soldi?

Risparmiare con i conti deposito

Per risparmiare soldi tra gli strumenti a disposizione ci sono i conti deposito. Si tratta di uno strumento offerto da numerosi istituti bancari che prevede di depositare una certa somma di denaro impegnandosi a non prelevarla per un certo periodo di tempo. Questo fattore temporale è detto “vincolo“. I risparmi si possono vincolare generalmente per un anno oppure anche più tempo. Solitamente il periodo non supera i 5 anni. I conti deposito possono offrire la possibilità di svincolo, anche se generalmente questo comporta la riduzione forte del tasso di interesse. Ipotizziamo che il tasso sia dell’1,5%, in caso di svincolo scenderà presumibilmente allo 0,5% (o proporzioni simili). Il consiglio è di leggere attentamente le note contrattuali poiché in alcuni casi non è prevista la possibilità di svincolare la somma. Tra i tanti conti si distingue quello di Webank per l’agilità nella gestione.

Webank offre interessi a 18 mesi »

Riassumendo quindi i vantaggi proposti dai conti deposito troviamo:

  • tassi d’interesse superiori rispetto ai conti corrente;
  • facilità di gestione;
  • costi di mantenimento azzerati (può essere a carico del cliente l’imposta di bollo)
  • possibilità di vincolare per aumentare gli interessi

L’imposta di bollo può pesare sui conti

L’imposta di bollo è imposta sui conti nell’ordine del 2 per mille sulle somme depositate. Questo significa che anche quando i conti vengono dichiarati a spese zero in realtà potrebbero prevedere questo pagamento obbligatorio per legge. Alcune banche però si fanno carico del pagamento dell’imposta di bollo al posto del cliente. Tra queste si trovano ad esempio ING Direct.

ING Direct offre imposta di bollo gratis »

In questo caso il risparmio sarà quindi superiore.

Approfittare dei regali per risparmiare

Alcune banche propongono ancora la possibilità di sottoscrivere conti correnti con condizioni vantaggiose. Si tratta sostanzialmente di promozioni. Tra le migliori si trovano quelle che prevedono il regalo di buoni spesa all’apertura del conto. Tra gli istituti bancari che offrono questi vantaggi, uno dei più attivi è Hello Bank, del gruppo BNL. A volte la banca propone alla sottoscrizione il regalo di buoni da spendere in negozi di e-commerce tra i quali spicca Amazon. A volte i buoni arrivano anche a 200 euro da spendere in più soluzioni.

Scopri la convenienza di Hello! Money »

Questo significa che nel calcolo del risparmio di soldi andrà considerato anche il prezioso omaggio che a conti fatti supera di molto gli eventuali interessi offerti. Per la verità i conti correnti online semplici (non i conti deposito) raramente offrono tassi d’interesse. Il fatto che siano a spese azzerate rappresenta già un interessante vantaggio economico, se comparato con i conti classici che applicano costi sostenuti per le operazioni svolte a sportello o per il mantenimento stesso del conto. Ulteriore risparmio arriva dalla possibilità di effettuare pagamenti e bonifici a costo zero. Anche questo non è da sottovalutare.

I risparmi sono al sicuro?

Con i conti deposito e i conti correnti i risparmi sono al sicuro. Entro i 100mila euro i risparmi sono protetti dal fondo interbancario. Questo significa che in caso di crisi bancaria e nella peggiore delle ipotesi l’istituto dovesse fallire, entro pochi giorni tornerete ad avere disponibili i vostri risparmi. I recenti casi di mancati rimborsi ed interventi del Governo sono legati a prodotti quali le obbligazioni che invece presentano un possibile rischio.

Informarsi e confrontare le proposte

Per risparmiare soldi e farli possibilmente rendere è utile assumere un atteggiamento propositivo e critico. Prima di affidare i risparmi ad un istituto è meglio informarsi attentamente ed effettuare delle comparazioni. La differenza tra una proposta e un’altra può essere netta sia in termini di trattamento economico sia in termini di servizi offerti.

Commenti Facebook: